16
giu
12

Chiara, Enrico e il “SI” alla vita accolta e donata


La coraggiosa storia di Chiara Corbella: “con le lanterne accese ad aspettare lo Sposo”

Il loro progetto di famiglia Chiara lo esprime così a Enrico: «Ora che io vado di là mi occupo di Maria e Davide; tu che resti di qua cura bene Francesco».
È una testimonianza che non s’improvvisa.

Chiara Corbella è una ragazza nata in cielo questa mattina, 13 giugno 2012. Aveva 28 anni ed era sposata con Enrico Petrillo. Una coppia normalissima della generazione Wojtyla, cresciuta in parrocchia e a pane e Gmg.

chiara ed enrico scelta di vita«Farò più rumore da vivo che da morto».
Riecheggia nelle mie orecchie questa celebre frase di padre Pio che accomuna tutti i santi e che inconsapevolmente appartiene pure alla vita straordinaria di Chiara Corbella. Forse non ambiva a tanto lei che da grande sognava solo una bella famiglia, ma la luce che proviene dalla sua vita coraggiosa non può rimanere nascosta e non lo rimarrà.

Si è spenta mercoledì 13 giugno Chiara nella sua città, Roma, all’età di 28 anni. Giovanissima, al punto che verrebbe voglia di chiedere perché, di litigare con Dio. Tuttavia la verità è che questa morte giunge a noi come balsamo perché lei ha dato senso alla sua vita. Moglie a soli 24 anni di Enrico, Chiara quasi subito è rimasta incinta della piccola Maria, una bimba che già dalle prime ecografie mostrava una grave anancefalia. I due giovani sposi rifiutarono l’idea di ricorrere all’aborto terapeutico e scelsero di andare fino in fondo portando alla luce la piccola Maria che per soli trenta minuti ha assaporato la vita prima di morire. «Se avessi abortito – confidò Chiara alcuni mesi dopo – non ricorderei quel giorno come una festa, ma come una giornata da dimenticare».

Testimonianza di Chiara ed Enrico dopo la nascita della prima bambina Maria

Con la voglia ancora di sorridere alla vita Enrico e Chiara ci riprovarono. Un’altra gravidanza, un altro bimbo, stavolta maschietto, il piccolo Davide. Tuttavia, quasi fosse uno scherzo del destino, anche questo figlioletto presentò da subito problemi, stavolta agli arti inferiori e anche malformazioni agli organi. Stessa logica, stessa battaglia. I due andarono avanti e anche stavolta il piccolo si spense dopo poco. Lo sconforto e la sfiducia non piegarono la coppia che non si perse d’animo e continuò a donarsi agli altri in parrocchia, nei ritiri francescani, nei viaggi a Medjugorje.

Nel frattempo giunse la notizia attesa di una nuova gravidanza. Un altro maschio, Francesco. Sembrava non avere problemi e il primo pensiero degli amici, come racconta Maris, una sua amica d’infanzia, era che finalmente Dio stava offrendo la sua ricompensa. E invece ancora una volta Enrico e Chiara nel 2011 sono stati posti davanti ad un’altra croce. La giovane madre infatti al quinto mese ha scoperto di avere un carcinoma alla lingua. Forte come una roccia decide di non sottoporsi alla chemio per non danneggiare la vita di quel piccolo che porta in grembo. Francesco viene alla luce, ma Chiara dopo interventi e cicli terapici ieri lo ha affidato alle braccia del suo grande amore Enrico. Prima di andare via ha scritto un messaggio al suo parroco: «Siamo con le lanterne accese ad aspettare lo Sposo».

Resto attonito davanti a questa ragazza mia coetanea di cui ho conosciuto la storia poche ore dopo la sua partenza. Non mi sconvolge tanto la serie di sventure piovutele addosso nel giro di quattro anni, ma la forza, la determinazione di affrontare le sfide della vita e la fede in Dio, unico faro dell’esistenza di Chiara che per tranquillizzare la madre diceva sempre: «Mamma, Lui non mi ha mai abbandonato».
I funerali si sono svolti oggi, alle 10.30 presso la parrocchia Santa Francesca Romana, ma non sono un addio. Di te, Chiara, sentiremo parlare a lungo

Giuseppe Cutrona, daportasantanna.it, 15 giugno 2012

http://www.gloria.tv/media/301405/embed/true/controls/false

Il funerale di Chiara Corbella., in Gloria.it, 16 giugno 2012

About these ads

2 Responses to “Chiara, Enrico e il “SI” alla vita accolta e donata”


  1. 17 giugno 2012 alle 15:23

    Certamente sentiremo ancora parlare di questa giovane madre ,santa sicuramente, che ha resistito con la Fede ,la Speranza, la Carità, all’attacco del cosiddetto principe del mondo, “agli occhi degli stolti sembrò morire” ma il Signore l’ha presa tra le braccia, portandola con sé e donandola per sempre a tutti noi. Che Dio benedica il suo sposo e suo figlio.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


La bella notizia

La dignità regale – Il TESORO nel cuore…

Il tesoro nel cuore. Persone, parole, pensieri, riflessioni…d’ORO

Cari libri

Cari libri

La dignità regale – Il tesoro nel cuore

Calendario

giugno: 2012
L M M G V S D
« mag   lug »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al blog "La Bella Notizia" e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Unisciti agli altri 503 follower

da Instagram

Basilica Santa Maria Maggiore ...nel cammino! Campidoglio (RM)

Archivio

Statistiche

  • 173,291 hits

Comunità

Blog che seguo


Vogue Pills Fashion

By Nayla C - fashion - beauty - lifestyle

...Semplicemente insieme...

L’amicizia raddoppia le gioie e divide le angosce a metà.

La Bottega del Vasaio

a cura di don Cristiano Mauri

Uscite, popolo mio, da Babilonia

Un blog per osservare l'Apocalisse del presente e il presente dell'Apocalisse

Skay : viaggio verso cieli limpidi

La vita è bella comunque e a prescindere!

il BLOG di ScegliGesù.com

è il momento di prendere una posizione!

Un mondo a parte

il mondo smette di sorridere...quando tu non sorridi più...

Seme di salute

per la buona salute e la buona novella

Racconti di Laura

Carezze per l'anima

GLOBULI ROSSI COMPANY

Compagnia dei Globuli Rossi: SCHIENE A DISPOSIZIONE DI DIO: - "Portate i pesi gli uni degli altri" (Fil 2,4) - “Va' e anche tu fa' lo stesso”. (Lc 10,37)

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 503 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: