23
Lug
09

UNA FIGLIA DOWN: un surplus di amore


Come cambia la vita e la storia di due giovani sposi con una figlia down

Foto di Famiglia Cristiana n. 30, 26 luglio 2009«SIAMO STATI CHIAMATI, COME GENITORI, A DOVER COMPRENDERE L’ACCETTAZIONE DELLA VITA E DI UNA FIGLIA CHE NON CORRISPONDEVA ALLE ASPETTATIVE E AI SOGNI FATTI. SIAMO RIPARTITI LO STESSO».

Sono Chiara, e Matteo è mio marito. Abbiamo deciso di sposarci nel 2003. Da bravi scout, abbiamo sempre pensato che il matrimonio fosse una route, cioè una strada, che un uomo e una donna scelgono di percorrere insieme, ciascuno con la sua personalità e lo zaino carico delle proprie esperienze. Così, con queste premesse, siamo partiti. Nel 2006 è nata Letizia: in questi anni in cui lei si è aggiunta, una grande gioia ci ha accompagnato nel nostro cammino. Siamo diventati padre e madre, ma la fatica della strada era carica di amore, al punto che abbiamo deciso di godere ancora del “dono della creazione”: il 25 marzo 2009 è nata Marta, con la sindrome di Down.

Ed eccoci lì, seduti sul ciglio della strada che abbiamo scelto insieme, con uno zaino troppo pesante per poter proseguire il cammino. Un papà e una mamma chiamati a comprendere la vera accettazione della vita, e di una figlia che non corrisponde alle aspettative e ai sogni fatti; due genitori chiamati a comprendere che l’amore non sempre coincide con la felicità. Ma la cosa che, più di ogni altra, mi ha sorpreso e che voglio raccontare è che in quella stanza di ospedale, carica di dolore, siamo stati chiamati a essere padre e madre, marito e moglie.

Già, marito e moglie… È ritornata, con forza, la scelta di vita che abbiamo fatto. È risuonato il “per sempre” della nostra relazione, perché è lì che troviamo la forza di proseguire nel nostro amore. Ci siamo tenuti per mano, semplicemente, ci siamo sentiti vicini e forti, in grado di alleggerire ancora i nostri zaini, perché sappiamo che l’essenziale facilita il cammino, e che si comprende solo se fatto con “passo regolare e sicuro”. C’è sempre un senso nel procedere, e noi lo sappiamo. Io con il mio zaino, Matteo con il suo, più leggeri e consapevoli che è importante avere con noi una Bibbia, unica risorsa che parla d’amore: la vocazione di ogni sposo e di ogni sposa.

È così che abbiamo ricominciato, partendo da noi stessi, scoprendo ancora una volta l’immensità dell’amore coniugale, certi che il nostro essere genitori sarà pieno solo se saremo in grado di camminare uniti e aiutarci l’un l’altro quando la fatica incombe su entrambi.

Ora non siamo più seduti sul ciglio della strada. Siamo ripartiti. La ricchezza che abbiamo dentro è enorme. I compagni di viaggio, amici e parenti, si sono stretti attorno a noi, e le relazioni si sono consolidate. Non sarà un dono di Dio questo nostro diverso modo di essere genitori?
CHIARA

Un grazie di cuore a Chiara e Matteo. In tempi molto avari di buone notizie, la vostra storia ci apre l’orizzonte su un mondo in cui è ancora bello abitare. Non è quello che, ossessivamente, ci viene presentato con il sinonimo della felicità, fatto di soldi e notorietà, di bella presenza e di consumi a gogò.

Niente di tutto ciò nella vostra famiglia. Non c’è neppure quella condizione che potremmo chiamare di tranquilla normalità: anche la salute è assente, perché la vostra seconda bambina è nata con la sindrome di down…
(da Colloqui col padre – La lettera della settimana – Famiglia Cristiana n.30, 26 luglio 2009)

»»» continua la lettura

http://cid-d00ce2849896a930.skydrive.live.com/embedrow.aspx/Condividiamo/unafigliadown-FamigliaCristianan.30,26luglio2009.pdf

»»» Sindrome di Down. Integrarsi è possibile!

Annunci

5 Responses to “UNA FIGLIA DOWN: un surplus di amore”


  1. 1 LorY
    27 luglio 2009 alle 04:07

    Credo che coppie così ce ne siano rimaste poche..e forse è proprio per questo che dio ha dato a loro questa grande prova..complimenti..ed auguri..di cuore!

  2. 2 mariella
    25 luglio 2009 alle 01:26

    ciaoooo 😀 bellissima questa lettera *_* spero di trovare anche io un giorno l\’amore quello vero , quello come questo di marta e il marito, capace di sopportare tutto e di condividere momenti belli e brutti 🙂

  3. 3 La Bella Notizia
    24 luglio 2009 alle 22:50

    grazie Lucetta

  4. 4 lucetta
    24 luglio 2009 alle 20:02

    Bellissima testimonianza!!!! Conosco una coppia di amici Eugenio e Paola Marrone di Castel d\’Azzano (Verona) che oltre ad avere 6 figli loro, grazie a Dio, tutti sani, hanno adottato 4 bambini con handicap vari, tra cui uno down. Sono venuti a trovarmi mercoledì scorso, di passaggio a Roma, e la serenità e l\’amore che si respira stando con loro ti fa stare bene.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Festa dell’accoglienza: il granello di senape

Inizio anno catechistico-pastorale

Calendario

luglio: 2009
L M M G V S D
« Giu   Ago »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Banco editoriale Paoline

Miglioriamo la QUALITA' della vita...

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al blog "La Bella Notizia" e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 3.445 follower

Immagine & Parola AVVENTO anno B

AVVENTO anno B

da Instagram

📖 🔥 🔥 Una #catechesi completa sullo #SpiritoSanto, con applicazioni pastorali attuali e aderenti alle esperienze dei #giovani, ma non soltanto. Sono spiegati i #simboli che lo raffigurano, i riferimenti all’Antico e al Nuovo Testamento, la sua azione nella #Chiesa... #Pentecoste #paoline #paolinestore - http://www.paolinestore.it/shop/lo-spirito-santo-5935.html 🎧 Per la #canonizzazione dei #pastorelli di #Fatima, Francesco e Giacinta (13 maggio 2017), proponiamo uno sceneggiato radiofonico a puntate, ogni mattina dal 6 al 12 maggio per ricordarli 👍 👂http://www.paoline.it/blog/spiritualita/1663-i-100-anni-di-fatima-una-storia-da-ascoltare.html#ascoltafatima Tonino Lasconi, Il grande rompi 2, Paoline  2015 Alessandro  Meluzzi, La vergogna. Un'emozione antica, Paoline 201
Follow La Bella Notizia on WordPress.com

Archivio

Statistiche

  • 270,216 hits

Blog che seguo


rigantur mentes

La rosa è senza perché: fiorisce perché fiorisce, a se stessa non bada, non chiede d’esser veduta. (A. Silesio)

La Bella Notizia

"io so in chi ho messo la mia speranza"

Vogue Pills Fashion

By Nayla C - fashion - beauty - lifestyle

"Semplicemente insieme" lucetta ed elena

L'amicizia raddoppia le gioie e divide le angosce a metà

La Bottega del Vasaio

a cura di don Cristiano Mauri

Uscite, popolo mio, da Babilonia

Un blog per osservare l'Apocalisse del presente e il presente dell'Apocalisse

VIAGGIO VERSO CIELI LIMPIDI

La vita è bella comunque e a prescindere!

il BLOG di ScegliGesù.com

è il momento di prendere una posizione!

Un mondo a parte

il mondo smette di sorridere...quando tu non sorridi più...

Racconti di Laura

Carezze per l'anima

Seme di salute

per la buona salute e la buona novella

GLOBULI ROSSI COMPANY

Compagnia dei Globuli Rossi: SCHIENE A DISPOSIZIONE DI DIO: - "Portate i pesi gli uni degli altri" (Fil 2,4) - “Va' e anche tu fa' lo stesso”. (Lc 10,37)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: