La festa della nostra vitalità. Pentecoste


Il giorno di Pentecoste gli apostoli hanno il coraggio di uscire da se stessi e andare verso gli altri.
Lo Spirito Santo è anche lo spirito della missione: abbiamo il compito di diffondere il messaggio divino, di trasmettere la vita, di risvegliarla.

sh_pentecoste_spirito-santo_paoline_2009La Chiesa definisce lo Spirito: consolatore nell’abbandono, padre dei poveri,
luce dei cuori, ospite gradito dell’anima,
balsamo e ristoro per gli uomini.
E crede che senza l’opera dello Spirito di Dio nell’uomo
niente possa esistere né essere integro e sano.

Lo Spirito Santo è descritto con immagini sempre nuove nella sequenza e nell’inno di Pentecoste.

Soltanto le immagini sono in grado di illustrare un concetto così astratto. Le affermazioni dogmatiche non ci toccano e oggi molti non sanno che farsene di questa festa perché lo Spirito Santo appare loro un’entità inafferrabile.

 

» Lo Spirito come aria e vento 
»
Lo Spirito come fuoco
» Lo Spirito ci invia a risvegliare la vita

Con Maria e gli Apostoli invochiamo il dono dello Spirito su ogni uomo e su ogni donna dei cinque continenti.
Annunci