La prontezza di Pietro


sanpietro-san paoloPietro,
vorrei avere la tua prontezza
nel lasciare «le mie reti»
quando mi chiamano a cose diverse
da ciò che faccio sempre;
a cose più nuove, più alte, più belle.

Pietro, vorrei avere la tua spontaneità,
la tua freschezza, la tua simpatia
nel dire ciò che penso e ciò che desidero.

Pietro, vorrei avere la tua franchezza
nel riconoscere i miei errori  e le mie paure,
nel piangere per i miei rinnegamenti.

Pietro, vorrei, soprattutto, essere come te
capace di dire al Signore, nonostante tutto:
«Signore, tu sai che io ti amo».

Pietro, vorrei avere la tua fede.
Non te ne chiedo tanta come la tua,
ma della stessa qualità e generosità.

Tonino Lasconi, Amico Dio, Paoline

Annunci

Un pensiero su “La prontezza di Pietro

  1. La faccio mia questa preghiera, mi piace molto perchè vicina alla nostra voglia di seguire Gesù ma nello stesso tempo fragili ed incostanti. Ciao Ele. Ti seguo.

I commenti sono chiusi.