Quando rimasero soli. Eroi dimenticati


Emanuele Basile e Mario D’Aleo.

p_quando_rimasero_soli_presentazione_paoline_ottobre_2011

Presentazione a cura di Telenuova di Salerno del libro "quando rimasero soli. Emanuele Basile e Mario D’Aleo. Eroi dimenticati"di Michela Giordano, Paoline. Video tratto da www.paganinotizie.it

Emanuele Basile, 30 anni, sposato e padre di una bimba di quattro anni: ucciso dalla mafia nel 1980 mentre passeggiava con la moglie e la sua piccola tra le braccia.
Mario D’Aleo, 29 anni, fidanzato: ucciso dalla mafia nel 1983 insieme a due carabinieri: Giuseppe Bommarito, marito e padre di due bambini e Pietro Morici. Due destini incrociati: il capitano Basile era alla guida della Compagnia dei carabinieri di Monreale e stava indagando su alcuni accordi criminali per il controllo del territorio da parte dell’organizzazione mafiosa. Alla sua morte era subentrato Mario D’Aleo che continuò il lavoro del suo predecessore; tre anni dopo sarà ucciso anche lui.
Il libro ricostruisce questi delitti di mafia a partire da importati documenti di carattere storico-giudiziario legati all’iter processuale che ha portato all’identificazione e alla condanna degli esecutori e dei mandanti…

»»» vai alla descrizione completa

Annunci

Un pensiero su “Quando rimasero soli. Eroi dimenticati

  1. Dopo la giustizia umana…..ci sarà quella divina anche per coloro che hanno lasciato SOLI questi nostri eroi. Sono queste le persone che andrebbero ricordate ed indicate ad esempio per TUTTI…..invece che portare ogni giorno alla ribalta tutto ciò che fa dell’Italia un paese da niente e scoraggia e deprime.

I commenti sono chiusi.