1. Il seminatore uscì a seminare (Mt 13,1-9) – Itinerario per bambini sulle PARABOLE


 

GESÙ ANNUNCIA IL SUO REGNO – Itinerario per bambini sulle parabole
La parabola del seminatore può essere utilizzata per incontri sul tema della parola di Dio e come iniziazione alla liturgia della Parola nella celebrazione eucaristica. Attraverso varie attività i bambini vengono condotti a riconoscere nel seminatore la persona stessa di Gesù che offre a tutti la sua Parola.

 

INTRODUZIONE - Le parabole di Gesù Le parabole di Gesù INTRODUZIONE - Le parabole di Gesù Il seminatore uscì a seminare Il nemico seminò zizzania Il granello di senape e il lievito Il tesoro nascosto e la perla preziosa 1. Il seminatore uscì a seminare Video: Il seminatore uscì a seminare

L’Itinerario è costituito da:
– una Scheda biblica, con notizie e puntualizzazioni per guidare la riflessione sulla parabola;
– una Scheda metodologica, che presenta suggestioni per approfondire il contenuto della video e realizzare incontri vivaci e sempre nuovi.

1. SCHEDA BIBLICA
   Il seminatore uscì a seminare

2. SCHEDA METODOLOGICA
   
Conoscere (video)
   Riesprimere
   Vivere
   Celebrare

1. SCHEDA BIBLICA
La parabola nel contesto biblico

Il seminatore uscì a seminare (Mt 13,1-9)
La prima parabola proposta da Matteo nel suo vangelo, è quella del seminatore. Gli ascoltatori possono capire bene la scena che viene presentata poiché Gesù si ispira alla loro esperienza di agricoltori che gettano il seme nel terreno arato e concimato e attendono pazientemente il raccolto.

La figura del seminatore
Questo seminatore non sembra molto abile, perché lascia cadere il seme un po’ dappertutto: sulla strada. sui sassi, sulle spine. Che cosa spera di raccogliere dal seme caduto in questi posti? È questa la provocazione della parabola. Infatti, Gesù si rivolge a tutta la gente tra cui ci sono i discepoli che lo amano, e gli scribi e i farisei che lo ostacolano. Al termine del suo discorso egli conclude dicendo: “Chi ha orecchi, intenda”.
Nel contesto della vita di Gesù questa parabola risponde al problema: perché non tutti accolgono l’annuncio del Regno? La risposta è: non dipende né dal seme, né dal seminatore, ma dal terreno che accoglie il seme, cioè dagli ascoltatori.

Gesù, come il seminatore semina ovunque, ha fiducia nell’uomo, non vede casi perduti, non si preoccupa di sciupare il seme: così deve fare ogni cristiano, in modo particolare colui che ha ricevuto una missione specifica, convinto che la parola di Dio ha efficacia in se stessa.

Spiegazione della parabola
La Chiesa primitiva riflette sulle parole di Gesù e le attualizza nella propria situazione di minoranza, di persecuzione e di una certa pigrizia all’interno della comunità. Ricordando questa parabola, la rimedita e la riesprime dando a ogni elemento, un significato preciso….

»»» Leggi il testo completo

E’ un progetto www.paoline.it

Annunci