06
Nov
11

GESÙ DA PAROLA ALLA MORTE


speranzaLa Chiesa pronuncia da sempre una parola sulla morte:
parola che tuttavia ha bisogno di successive declinazioni
per essere appropriata all’uomo cui si rivolge.
La parola cristiana sulla morte
è complessa ed appare quasi contradditoria
all’orecchio estraneo:
«Dio non ha creato la morte» –
dice il Libro della Sapienza (Sap 1, 13-14) –,
«Egli infatti ha creato tutto per l’esistenza».
E S. Paolo nella prima Lettera ai Corinti, ci ammonisce:
«La morte è entrata nel mondo a causa dell’uomo… ».
Essa è il nemico per eccellenza:
«l’ultimo nemico ad essere annientato» (1 Cor 15, 21. 26).
La Scrittura Sacra ci insegna però un’altra cosa:
che c’è una morte buona, una morte che è come un battesimo
dal quale la vita rinasce.
Questa è la morte di Gesù e ad essa egli va incontro
scorgendovi una necessità e un senso:
«Avendo amato i suoi che erano nel mondo, li amò sino la fine» (Gv 13, 1).
E l’espressione con cui Gesù dà voce alla propria morte
è ripetuta ogni giorno nella liturgia della Chiesa:
«Questo è il mio corpo che è dato per voi».
Gesù dà parola alla propria morte
e mediante quella parola ne dissolve l’amarezza e ne corregge la crudeltà.
Egli dà alla propria morte una parola sobria
e senza strepito, paziente e senza fretta;
una parola che probabilmente fu compresa soltanto in maniera assai imperfetta
da coloro che erano intorno a lui quando la pronunciò.
Tuttavia non fu dimenticata bensì custodita con gelosia,
nell’attesa che i giorni successivi ne schiudessero il senso e la promessa.
Quei giorni durano fino ad oggi.

gpII crocifissoNoi cristiani celebriamo il gesto del pane e del vino «in memoria» di Gesù:
cerchiamo così di comprendere il suo testamento
e cerchiamo nel Nuovo Testamento una parola
e una speranza anche per la nostra morte.
Questo è il compito vero che la prospettiva
del morire propone alla nostra libertà:
trovare la parola e la speranza
che diano alla morte un senso

e consentano di non ribellarsi vanamente ad essa,
come di fronte ad un fato crudele e del tutto insensato.
È questa la vera «buona morte» a cui ciascuno ha diritto.
Cardinale Carlo Maria Martini

Annunci

0 Responses to “GESÙ DA PAROLA ALLA MORTE”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Festa dell’accoglienza: il granello di senape

Inizio anno catechistico-pastorale

Calendario

novembre: 2011
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Banco editoriale Paoline

Miglioriamo la QUALITA' della vita...

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al blog "La Bella Notizia" e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 3.445 follower

Immagine & Parola AVVENTO anno B

AVVENTO anno B

da Instagram

📖 🔥 🔥 Una #catechesi completa sullo #SpiritoSanto, con applicazioni pastorali attuali e aderenti alle esperienze dei #giovani, ma non soltanto. Sono spiegati i #simboli che lo raffigurano, i riferimenti all’Antico e al Nuovo Testamento, la sua azione nella #Chiesa... #Pentecoste #paoline #paolinestore - http://www.paolinestore.it/shop/lo-spirito-santo-5935.html 🎧 Per la #canonizzazione dei #pastorelli di #Fatima, Francesco e Giacinta (13 maggio 2017), proponiamo uno sceneggiato radiofonico a puntate, ogni mattina dal 6 al 12 maggio per ricordarli 👍 👂http://www.paoline.it/blog/spiritualita/1663-i-100-anni-di-fatima-una-storia-da-ascoltare.html#ascoltafatima Tonino Lasconi, Il grande rompi 2, Paoline  2015 Alessandro  Meluzzi, La vergogna. Un'emozione antica, Paoline 201
Follow La Bella Notizia on WordPress.com

Archivio

Statistiche

  • 269,917 hits

Blog che seguo


rigantur mentes

La rosa è senza perché: fiorisce perché fiorisce, a se stessa non bada, non chiede d’esser veduta. (A. Silesio)

La Bella Notizia

"io so in chi ho messo la mia speranza"

Vogue Pills Fashion

By Nayla C - fashion - beauty - lifestyle

"Semplicemente insieme" lucetta ed elena

L'amicizia raddoppia le gioie e divide le angosce a metà

La Bottega del Vasaio

a cura di don Cristiano Mauri

Uscite, popolo mio, da Babilonia

Un blog per osservare l'Apocalisse del presente e il presente dell'Apocalisse

VIAGGIO VERSO CIELI LIMPIDI

La vita è bella comunque e a prescindere!

il BLOG di ScegliGesù.com

è il momento di prendere una posizione!

Un mondo a parte

il mondo smette di sorridere...quando tu non sorridi più...

Racconti di Laura

Carezze per l'anima

Seme di salute

per la buona salute e la buona novella

GLOBULI ROSSI COMPANY

Compagnia dei Globuli Rossi: SCHIENE A DISPOSIZIONE DI DIO: - "Portate i pesi gli uni degli altri" (Fil 2,4) - “Va' e anche tu fa' lo stesso”. (Lc 10,37)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: