07
Gen
12

Un “gratis” che chiede tantissimo (Mc 1,7-11) – Battesimo del Signore – Anno B


Quest’anno è Marco a raccontarci l’episodio del Battesimo di Gesù sul Giordano. Il suo racconto è molto interessante perché per lui, che non racconta la nascita di Gesù a Betlemme, l’incarnazione avviene nel Giordano, all’inizio della vita pubblica, quando la sua venuta tra noi diventa operativa.

Letture: Is 55,1-11; Is 12,2-6; 1 Gv 5,1-9; Mc 1,7-11

battesimo del SignoreAnche se il parallelo tra il battesimo di Gesù e il nostro battesimo non è esatto, perché noi siamo battezzati (immersi) nella morte e nella risurrezione di Gesù non nelle acque del Giordano, il nome stesso della festa e la tradizione (accentuata dal fatto che da un po’ di anni i papi battezzano alcuni bambini proprio in questo giorno) ci porta a una riflessione sul nostro battesimo. Esso infatti ci impegna a vivere la stessa vita di Gesù, iniziata proprio sulle rive del Giordano. Volendo fare un parallelo più esatto, il battesimo di Gesù nel Giordano è la nostra cresima, cioè l’impegno di vivere da cristiani dopo l’iniziazione alla vita della Chiesa.
Ma passiamo alla nostra riflessione.
Quest’anno è Marco a raccontarci il fatto. Il suo racconto è molto interessante perché per questo evangelista, che non racconta la nascita di Gesù a Betlemme, l’incarnazione avviene nel Giordano, all’inizio della vita pubblica, quando la sua venuta tra noi diventa operativa. Il parallelismo con i fatti di Nazaret e Betlemme è evidente.
Gesù viene da Nazaret, un paese piccolo e quasi sconosciuto, dalla Galilea, una regione piena di contaminazioni pagane, lontana dalla religiosità maniacale e presuntuosamente pura di Gerusalemme. Qui abitano coloro che si riconoscono peccatori e perciò disposti a mettersi in discussione e a convertirsi. È tra di loro – i pastori – che Gesù scende per condividere la nostra carne, la nostra storia. Il Giordano è come la grotta di Betlemme.
Quando Gesù risale dall’acqua i cieli si aprono. Si realizza l’invocazione accorata dei secoli: “Se tu squarciassi i cieli e scendessi” (Is 63,19). La colomba vola sopra di lui come sulle acque del diluvio: ora inizia davvero la nuova creazione. La voce dal cielo è come quella degli angeli nella notte di Betlemme: “È nato per voi un Salvatore”. Ora possiamo lasciarci portare da lui che ha preso su di sé i nostri peccati.
Come compenso non ci chiede niente…

»»» Leggi il testo completo

Annunci

0 Responses to “Un “gratis” che chiede tantissimo (Mc 1,7-11) – Battesimo del Signore – Anno B”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Festa dell’accoglienza: il granello di senape

Inizio anno catechistico-pastorale

Calendario

gennaio: 2012
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Banco editoriale Paoline

Miglioriamo la QUALITA' della vita...

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al blog "La Bella Notizia" e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 3.445 follower

Immagine & Parola AVVENTO anno B

AVVENTO anno B

da Instagram

📖 🔥 🔥 Una #catechesi completa sullo #SpiritoSanto, con applicazioni pastorali attuali e aderenti alle esperienze dei #giovani, ma non soltanto. Sono spiegati i #simboli che lo raffigurano, i riferimenti all’Antico e al Nuovo Testamento, la sua azione nella #Chiesa... #Pentecoste #paoline #paolinestore - http://www.paolinestore.it/shop/lo-spirito-santo-5935.html 🎧 Per la #canonizzazione dei #pastorelli di #Fatima, Francesco e Giacinta (13 maggio 2017), proponiamo uno sceneggiato radiofonico a puntate, ogni mattina dal 6 al 12 maggio per ricordarli 👍 👂http://www.paoline.it/blog/spiritualita/1663-i-100-anni-di-fatima-una-storia-da-ascoltare.html#ascoltafatima Tonino Lasconi, Il grande rompi 2, Paoline  2015 Alessandro  Meluzzi, La vergogna. Un'emozione antica, Paoline 201
Follow La Bella Notizia on WordPress.com

Archivio

Statistiche

  • 269,917 hits

Blog che seguo


rigantur mentes

La rosa è senza perché: fiorisce perché fiorisce, a se stessa non bada, non chiede d’esser veduta. (A. Silesio)

La Bella Notizia

"io so in chi ho messo la mia speranza"

Vogue Pills Fashion

By Nayla C - fashion - beauty - lifestyle

"Semplicemente insieme" lucetta ed elena

L'amicizia raddoppia le gioie e divide le angosce a metà

La Bottega del Vasaio

a cura di don Cristiano Mauri

Uscite, popolo mio, da Babilonia

Un blog per osservare l'Apocalisse del presente e il presente dell'Apocalisse

VIAGGIO VERSO CIELI LIMPIDI

La vita è bella comunque e a prescindere!

il BLOG di ScegliGesù.com

è il momento di prendere una posizione!

Un mondo a parte

il mondo smette di sorridere...quando tu non sorridi più...

Racconti di Laura

Carezze per l'anima

Seme di salute

per la buona salute e la buona novella

GLOBULI ROSSI COMPANY

Compagnia dei Globuli Rossi: SCHIENE A DISPOSIZIONE DI DIO: - "Portate i pesi gli uni degli altri" (Fil 2,4) - “Va' e anche tu fa' lo stesso”. (Lc 10,37)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: