20. La nostra conoscenza di Dio, Agostino d’Ippona


Un minuto con i Padri della Chiesa

Sei grande, Signore, e meriti ogni lode; grande è la tua potenza e la tua sapienza non ha limiti. E vuol celebrare le tue lodi quella piccola parte della tua creazione che è l’uomo, l’uomo che si porta dentro la sua precarietà. …(Agostino d’Ippona, Le Confessioni 1,1).

p_20_agostino_conoscenza_dio_padri_chiesa_paoline_23-1-12

Sei grande, Signore, e meriti ogni lode;
grande è la tua potenza
e la tua sapienza non ha limiti.
E vuol celebrare le tue lodi
quella piccola parte della tua creazione
che è l’uomo, l’uomo che si porta dentro la sua precarietà,
la testimonianza del suo peccato
e della tua volontà di resistere ai superbi,
e che tuttavia, piccola parte della tua creazione,
vuol celebrare le tue lodi.
Sei tu che susciti in lui questo desiderio,
perché tu ci hai fatti per te
e il nostro cuore non ha pace finché non riposa in te.

Dammi, o Signore, di conoscere e capire
se si debba prima invocarti o celebrarti,
prima conoscerti o invocarti…

»»» Leggi il brano completo

E’ un progetto www.paoline.it

Annunci