Bolivia, Il medico dei campesinos: Pietro Gamba


Da perito meccanico a esperto in malattie dei "poveri": l’avventura umana di Pietro Gamba, che cominciò l’Università a 26 anni, per amore degli ultimi. E per colpa del morbillo….

 Video: Bolivia, il medico dei campesinos - Volontari nel mondo - Famiglia Cristiana

Era il 1975, quando Pietro Gamba, un giovane bergamasco di 23 anni, decise di lasciare il lavoro di perito meccanico in Italia ed impegnare la propria vita nel servizio per i fratelli più sfortunati, cercando d’avvicinarsi il più possibile alla realtà dei campesinos boliviani. A Challviri, nel dipartimento di Cochabamba, a 3.800 metri nelle alture del Chapare, per un periodo di due anni circa visse con i campesinos, nelle loro case, condividendo i problemi della vita quotidiana. A causa di un’epidemia di morbillo, che causò la morte di numerosi bambini, i contadini ricorsero a lui come ultima risorsa. Davanti alla drammaticità della situazione e alla propria incapacità d’affrontare l’epidemia, Pietro decise di tornare in Italia con la ferma intenzione di divenire medico. Nel 1978, all’età di 26 anni, cominciò gli studi in Padova e ottenne la laurea in Medicina nel 1984, con il massimo dei voti e nel minor tempo possibile. La fretta d’iniziare l’esperienza come medico in Bolivia e la mancanza di pratica, lo spinsero a fare un breve periodo di tirocinio in Svizzera, dove alcune persone sensibili alla sua iniziativa fondarono un gruppo d’appoggio che porta il suo nome: ”Asociación Humanitaria Doctor Pietro Gamba”. Nel luglio 1985 tornò in Bolivia.

da Famiglia Cristiana, 21 gennaio 2012

Annunci

3 pensieri su “Bolivia, Il medico dei campesinos: Pietro Gamba

  1. Ho seguito oggi pomeriggio un documentario su GEO&GEO sulla grandiosa opera del Dr. Pietro Gamba!
    Non avete un c/c cui poter inviare, non molto, ma piccole gocce per aiutare la “Provvidenza”?
    Rosella da Roma

I commenti sono chiusi.