Responsabilità e… pienezza di vita


«La questione non è di fare di noi stessi questo o quello,
ma di sottometterci alla pienezza della vita,
di lasciarla passare attraverso di noi». David Grayson

Pienezza di vita - Dio al centro, da www.focolare.orgÈ probabile che se la nostra volontà
esercitasse meno influsso
sulle nostre azioni,
queste sarebbero compiute
con molto più intuito e serenità.
Noi pensiamo di essere responsabili
della nostra vita (il che è vero),
e che questa responsabilità
passi attraverso una successione di decisioni
che ci appartengono (il che è un po’ meno vero). 
E’ un errore altrettanto grave
sia squalificare la volontà
che amplificare la forza delle cose:
la via di mezzo, equanime,
non è né decisionismo né fatalismo;
è la tranquilla certezza
che la nostra libertà è intatta,
anche se ogni cosa è ben lungi
dal dipendere solo
dal nostro libero arbitrio.
La pienezza della vita
nasce da quel sentimento di fragile equilibrio
che non consiste
tanto nell’attraversare la vita
quanto nel lasciarsi attraversare da lei.
Così, in effetti,
tutto assume un senso,
anche gli eventi apparentemente negativi
e le avversità stesse
possono delinearsi come una benedizione.

F. Garagnon, Terapia per l’anima, Paoline

Annunci