Noi, cristiani raffinati… e la terra nella quale siamo radicati


bibbiaCi sono i vecchi testi.
Si può trovare ogni sorta di scappatoia
per non riprenderli in mano:
odore di muffa, sanno di Antico Testamento,
non corrispondono alla nostra sensibilità:
il Cristo è venuto a portare del nuovo, ecc.
È vero, i vecchi testi
Si portano dietro odori acri
di uomini duri
che non cercano scuse al loro peccato,
che senza vergogna insistono
e senza pudore lusingano
per ottenere l’aiuto di Dio.
Noi, cristiani raffinati,
siamo talmente sicuri di essere salvi
che dimentichiamo la terra
nella quale siamo radicati.
Chi dentro di sé non porta
la sua parte di Antico Testamento?
Dire di nuovo i vecchi testi

significa entrare nella lunga discendenza dei credenti,
prendere posto nella fila dietro le guide verso Dio,
significa sentirsi solidali con la razza degli uomini
che con tutte le loro forze
hanno desiderato sfuggire alla loro condizione.
Insomma significa riconoscersi uomini.
E l’uomo è quello di ogni tempo
poiché da Dio viene e a lui ritorna.
Riprendere in mano i vecchi testi:
ricevere un deposito e trasmetterlo
perché altri ne possano vivere
e ricordarsi donde vengono.
C. Singer, Pregare, Paoline

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...