04
Mag
12

FamilY 2012. A tavola: Spegni la tv e accendi la famiglia!


A difesa della tavola

5.  Verso il VII INCONTRO INTERNAZIONALE DELLE FAMIGLIE

di Diego Andreatta, in vino nuovo 19 aprile 2012

In vista dell’incontro mondiale delle famiglie di Milano: lavoro e festa s’incrociano in un momento domestico da salvaguardare

famiglia-a-tavola dipinto a olio

Dentro il triangolo tematico di “famiglia, lavoro e festa”, che stiamo avvicinando in vista dell’incontro mondiale di Milano a fine maggio, potremmo individuare – per dirla con la geometria – un incentro, ovvero il luogo equidistante da tutti i tre lati. Non può essere la tavola di casa?

E’ lì che ci si ritrova, voglia o non si voglia, a vivere la famiglia, guardandosi negli occhi, a tu per tu.

Lì si comincia la giornata e ci si prepara – “dai, fate in fretta che arriviamo tardi” – a raggiungere i rispettivi posti di lavoro/scuola. Lì ci si ritrova a pranzo (molti non possono, visti i tempi del lavoro e l’organizzazione scolastica) e più facilmente alla sera a raccontarsi com’è andata, a brindare per un bel voto scolastico o a buttare nel piatto anche le stanchezze e le delusioni.

Quando qualcuno è assente a pranzo – per i motivi più diversi – il posto vuoto attorno alla tavola lascia sempre un po’ d’amaro in bocca, tanto che per una famiglia, soprattutto quando numerosa o allargata, il menù più saporito è quello che comincia con una constatazione: “Che bello, oggi ci siamo tutti!”.

Quel contarsi, e riconoscersi, è già un ringraziamento. Il segno di croce (o il dado della preghiera) fanno della tavola il nostro piccolo altare quotidiano, quello dove è obbligatoria una sosta nel vortice frenetico del tempo: è lode spontanea e dalla tavola il pensiero si spalanca sui continenti se riusciamo a ricordare chi non ha niente da mettere nel piatto.

Il mondo è a tavola, ma la tavola è anche il nostro piccolo mondo, dove si sceglie se servire o servirsi, se ascoltare o ascoltarsi. Decidiamo anche chi farvi entrare e “aggiungere un posto a tavola”, magari per un bisognoso o per un amico prete, o per un amico dei figli, diventa una ricchezza in più.

“Spegni la tv e accendi la famiglia!”. Conviene proprio eliminare ogni elemento di disturbo, compreso quell’apparecchio in sottofondo che tende a imporci l’agenda della conversazione. Se tutto tace, il silenzio di qualcuno dei figli può farsi parola, il dialogo s’innesca più facilmente. Quando il cibo è gradito, meglio ancora se cucinato a più mani, l’apprezzamento assume il gusto del grazie.

Non tutte le ciambelle riescono col buco e la tavola è provvidenzialmente anche il luogo del conflitto: si alza la voce, ci si provoca, talvolta si litiga. E’ bene che il contrasto e il confronto esplodano, favoriti da un terreno neutro e favorevole: la tavola di casa, appunto.

“Nessuno deve alzarsi prima che tutti abbiano finito la frutta!” non è solo un’indicazione dietetica. Prolungare la permanenza a tavola, senza la fretta di fiondarsi di nuovo al computer o in altre faccende, consente di non troncare il dialogo, tiene aperto lo spazio per le parole non ancora dette. Questa modalità – del fermarsi a tavola senza fretta – è spesso uno dei distintivi della domenica e dei giorni più lieti: a tavola si vive la festa, la gratuità, la libertà dall’orologio e dalle occupazioni.

Per usare un’espressione cara a Luigi Accattoli, padre e nonno esperto di convivii domestici, dovremo saper “salvaguardare il momento della tavola”. Una difesa dai nemici dei nostri tempi frenetici, una protezione a favore dei valori “sacramentali” che riusciamo a godere nello stare insieme, seduti l’uno accanto all’altro, nei giorni del lavoro e della festa.

Articolo di di Diego Andreatta, in vinonuovo.it 19 aprile 2012

vinonuovo blog di D. Andreatta

Annunci

0 Responses to “FamilY 2012. A tavola: Spegni la tv e accendi la famiglia!”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Festa dell’accoglienza: il granello di senape

Inizio anno catechistico-pastorale

Calendario

maggio: 2012
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Banco editoriale Paoline

Miglioriamo la QUALITA' della vita...

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al blog "La Bella Notizia" e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 3.444 follower

Immagine & Parola AVVENTO anno B

AVVENTO anno B

da Instagram

🍳🌽🍅 Pensiero di San Bernardo scelto da don Domenico, monaco cistercense dell'Abbazia di Casamari (FR) e conduttore  su Tv2000 assieme a Virginia Conti di Quel che passa il convento... 🛒 INFO e ACQUISTO »» https://goo.gl/7YTKe6 #Paoline #paolinestore 📖 🔥 🔥 Una #catechesi completa sullo #SpiritoSanto, con applicazioni pastorali attuali e aderenti alle esperienze dei #giovani, ma non soltanto. Sono spiegati i #simboli che lo raffigurano, i riferimenti all’Antico e al Nuovo Testamento, la sua azione nella #Chiesa... #Pentecoste #paoline #paolinestore - http://www.paolinestore.it/shop/lo-spirito-santo-5935.html 🎧 Per la #canonizzazione dei #pastorelli di #Fatima, Francesco e Giacinta (13 maggio 2017), proponiamo uno sceneggiato radiofonico a puntate, ogni mattina dal 6 al 12 maggio per ricordarli 👍 👂http://www.paoline.it/blog/spiritualita/1663-i-100-anni-di-fatima-una-storia-da-ascoltare.html#ascoltafatima Tonino Lasconi, Il grande rompi 2, Paoline  2015
Follow La Bella Notizia on WordPress.com

Archivio

Statistiche

  • 272,291 hits

Blog che seguo


rigantur mentes

La rosa è senza perché: fiorisce perché fiorisce, a se stessa non bada, non chiede d’esser veduta. (A. Silesio)

La Bella Notizia

"io so in chi ho messo la mia speranza"

Vogue Pills Fashion

By Nayla C - fashion - beauty - lifestyle

"Semplicemente insieme" lucetta ed elena

L'amicizia raddoppia le gioie e divide le angosce a metà

La Bottega del Vasaio

a cura di don Cristiano Mauri

Uscite, popolo mio, da Babilonia

Un blog per osservare l'Apocalisse del presente e il presente dell'Apocalisse

VIAGGIO VERSO CIELI LIMPIDI

La vita è bella comunque e a prescindere!

il BLOG di ScegliGesù.com

è il momento di prendere una posizione!

Un mondo a parte

il mondo smette di sorridere...quando tu non sorridi più...

Racconti di Laura

Carezze per l'anima

Seme di salute

per la buona salute e la buona novella

GLOBULI ROSSI COMPANY

Compagnia dei Globuli Rossi: SCHIENE A DISPOSIZIONE DI DIO: - "Portate i pesi gli uni degli altri" (Fil 2,4) - “Va' e anche tu fa' lo stesso”. (Lc 10,37)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: