Comunicare nell’era digitale – 7mo Festival della Comunicazione


Caltanissetta, 14-27 maggio 2012

In preparazione alla 46ma Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali (20 maggio 2012) si svolge a Caltanissetta dal 14 al 27 maggio 2012 il VII Festival della Comunicazione. Occasione per riflettere e interrogarci sul senso della comunicazione nell’era digitale, comprendere i nuovi linguaggi e godere della bellezza dello stare insieme.

z_festival_comunicazione_2012

Per tenere alto il significato della parola Comunicazione e darle sostanza e senso nell’era digitale, il Festival, attraverso innumerevoli e diversificati incontri, evidenzia le cinque Vie del comunicare.

La via della conoscenza

Investe lo scibile umano e tutti i saperi: dal filosofico al teologico, dal sociologico allo spirituale, dal biblico allo scientifico. La conoscenza porta alla consapevolezza, alla libertà e alla responsabilità da cui nasce l’impegno individuale e collettivo nella vita sociale e civile.

La via dei linguaggi

I linguaggi propri dei mezzi di comunicazione si stanno moltiplicando costringendo a scoprine tutti i segreti per decodificarli e non lasciarsi ingannare. Se non si comprendono i vari linguaggi si può vivere nel mondo dei media come “spaesati”. Dal mito al disincanto è il percorso di chi si educa alla comprensione dei linguaggi informatici e digitali.

 

La via della bellezza

Percorrere la via della bellezza nel mondo della comunicazione significa attraversare tutte le arti (la musica, la scultura, la pittura, l’architettura) e apprezzare la peculiarità di ciascuna. Nella comunicazione la bellezza si svela da sé. Se un’opera d’arte comunica un’emozione piacevole, essa ha in sé il germe della bellezza

 

La via dell’aggregazione

Importantissima via del comunicare, quella dello stare insieme di tante persone nella stessa piazza, davanti al palco per vivere lo stesso evento musicale, anche senza scambiarsi parole ma vivendo le stesse emozioni. L’aggregazione oggi vive un momento di necessità assoluta perché tutti, giovani e adulti, abbiamo un grande bisogno di vivere gli eventi insieme ad altre persone.

La via della solidarietà

La solidarietà delle organizzazioni no-profit si esprime verso l’indigenza o l’emergenza. Ma esiste anche una forma di solidarietà verso la povertà culturale che fa mettere in atto operazioni di conoscenza e di condivisione del sapere con le persone che desiderano comprendere meglio le dinamiche della comunicazione che avviene attraverso i media e il digitale.

Il programma dettagliato di ogni singola giornata è consultabili sul sito:

www.festivaldellacomunicazione.org

scarica il programma completo

Annunci

I commenti sono chiusi.