Il gioco, sigillo della pace


Ridere – giocare

fratelli - giocoL’homo ludens,
l’uomo che gioca, compie un’azione gioiosa.
Il gioco affratella.
Ismaele e Isacco giocavano insieme
e la matrigna protestava:
cominciano col giocare insieme
e finiscono con il suddividersi l’eredità.
Al regno del gioco appartiene l’arte.
La Sapienza creatrice giocherellava:

Io ero vicino a lui come un artigiano
e godevo ogni giorno,
dilettandomi davanti a lui in ogni istante.
Mi dilettavo sul globo terrestre,
ponendo le mie delizie tra figli dell’uomo
.
Pro 8,30-31

Davide, pastore,
«giocava con i leoni come se fossero caprioli» (Sir 47,3).
Sul finire della storia,
il gioco sarà il sigillo di pace
tra uomini e bestie feroci:
«Il lattante si trastullerà sulla buca dell’aspide» (Is 11,8).

L.A. Schokel, A tu per tu con la Bibbia, Paoline

Annunci