13
Giu
12

A corto di banconote di coraggio, mercanteggiamo la Parola


comprare-soldi-sfondo-bianco-le-mani_3320605Signore, devi proprio permettermela questa esplosione di amarezza, ma è che mi sono accorta che mercanteggiamo sulla tua parola.
Abituati a comprare ai mercati e alle fiere paesane, dove stiracchiamo sul prezzo, facciamo così anche con te.
Sulla nostra testa piovono le frasi più provocatorie, più minacciose e più tenere che tu abbia mai pronunciato. Noi siamo pronti ad accoglierle con gli «amen» più corali finché non intaccano la nostra vita. Quando si tratta poi di tradurre la tua parola in gesti coerenti, allora, ahimè, cominciamo a chiederti sconti, perché ci troviamo a corto di banconote di coraggio.
Così, ci riteniamo in diritto di manipolare il messaggio, di tagliare qua e là, di presentarlo adattato alla nostra statura.
Quando percepiamo che una frase si ritorcerebbe contro di noi come un boomerang, la disinneschiamo della sua carica esplosiva ignorandola.
Ma il tuo Vangelo, Signore, non può essere accettato a metà e il resto rispedito al mittente: o tutto intero o niente.
Tu non ami le mezze misure che, invece, piacciono tanto a noi.
Tant’è che accettiamo l’idea di perdonare, ma non di dimenticare.
Di essere percossi, ma non di porgere l’altra guancia.
Di essere solidali, ma non di perdere la nostra vita.
Condanniamo l’attaccamento del denaro e giustifichiamo l’adulterio.
Predichiamo l’amore e coltiviamo sentimenti deteriori.
Abbiamo persino incarichi nella comunità ecclesiale
e siamo occasione di scandalo con la nostra doppia vita.
Ma, Signore, dimmi: come hai fatto a fidarti di noi,
che cosa hai trovato di buono in noi per affidarci la tua parola?
Immagino la tua delusione quando ci vedi naufragare
nella palude della nostra spilorceria spirituale.
Tu ci hai dato tutto di te e noi ti concediamo gentilmente un dieci per cento stentato.
Tu hai inciso il nostro nome nel tuo cuore e noi abbiamo il tuo solo sulle labbra.
Tu hai contato i nostri capelli e noi non sappiamo contare fino a dieci
le tue leggi che riassumono l’amore.
I nostri cuori sono diversi, mio Dio.
Il tuo è un cuore infinito,
il nostro un cuore impazzito che ricerca altrove la felicità che può ricevere solo da te.

bancarellaMa tu, Signore, colma questa distanza astrale che c’è fra noi.
Facci comprendere che solo nell’accoglienza totale della tua parola è la nostra gioia.
Che il Vangelo non è una bancarella dove e possibile acquistare sotto costo roba ricettata.
Che ogni valore proposto porta un marchio origine controllata e come tale non ha altro pr se non quello della gratuità del dono.
Fa’ che non una sola sillaba della tua parola e da sul terreno roccioso e che ognuno di noi diventi terreno fecondo.
Cosi sia.

Edvige Di Venezia; Preghiere sulla pelle, Paoline

Annunci

0 Responses to “A corto di banconote di coraggio, mercanteggiamo la Parola”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Festa dell’accoglienza: il granello di senape

Inizio anno catechistico-pastorale

Calendario

giugno: 2012
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Banco editoriale Paoline

Miglioriamo la QUALITA' della vita...

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al blog "La Bella Notizia" e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 3.445 follower

Immagine & Parola AVVENTO anno B

AVVENTO anno B

da Instagram

📖 🔥 🔥 Una #catechesi completa sullo #SpiritoSanto, con applicazioni pastorali attuali e aderenti alle esperienze dei #giovani, ma non soltanto. Sono spiegati i #simboli che lo raffigurano, i riferimenti all’Antico e al Nuovo Testamento, la sua azione nella #Chiesa... #Pentecoste #paoline #paolinestore - http://www.paolinestore.it/shop/lo-spirito-santo-5935.html 🎧 Per la #canonizzazione dei #pastorelli di #Fatima, Francesco e Giacinta (13 maggio 2017), proponiamo uno sceneggiato radiofonico a puntate, ogni mattina dal 6 al 12 maggio per ricordarli 👍 👂http://www.paoline.it/blog/spiritualita/1663-i-100-anni-di-fatima-una-storia-da-ascoltare.html#ascoltafatima Tonino Lasconi, Il grande rompi 2, Paoline  2015 Alessandro  Meluzzi, La vergogna. Un'emozione antica, Paoline 201
Follow La Bella Notizia on WordPress.com

Archivio

Statistiche

  • 269,976 hits

Blog che seguo


rigantur mentes

La rosa è senza perché: fiorisce perché fiorisce, a se stessa non bada, non chiede d’esser veduta. (A. Silesio)

La Bella Notizia

"io so in chi ho messo la mia speranza"

Vogue Pills Fashion

By Nayla C - fashion - beauty - lifestyle

"Semplicemente insieme" lucetta ed elena

L'amicizia raddoppia le gioie e divide le angosce a metà

La Bottega del Vasaio

a cura di don Cristiano Mauri

Uscite, popolo mio, da Babilonia

Un blog per osservare l'Apocalisse del presente e il presente dell'Apocalisse

VIAGGIO VERSO CIELI LIMPIDI

La vita è bella comunque e a prescindere!

il BLOG di ScegliGesù.com

è il momento di prendere una posizione!

Un mondo a parte

il mondo smette di sorridere...quando tu non sorridi più...

Racconti di Laura

Carezze per l'anima

Seme di salute

per la buona salute e la buona novella

GLOBULI ROSSI COMPANY

Compagnia dei Globuli Rossi: SCHIENE A DISPOSIZIONE DI DIO: - "Portate i pesi gli uni degli altri" (Fil 2,4) - “Va' e anche tu fa' lo stesso”. (Lc 10,37)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: