Ieri, oggi e sempre Gesù e lo stesso e ci ama


cristo-re-universo.jpg A conclusione dell’anno liturgico, celebriamo la Solennità di Cristo Re dell’Universo, una festa che segna non solo la fine di un anno, ma anche la dimensione escatologica della nostra vita in Cristo. In questo giorno guardiamo a Lui come al nostro Re e chiediamogli il dono di saper riconoscere la sua regalità nella nostra vita e nel volto di ogni fratello e di ogni sorella che accostiamo nel nostro “pellegrinare quotidiano”, nella società.
– Cristo è un re che capovolge tutte le nostre idee sulla regalità.
– È un Re che si presenta a noi in ogni povero, affamato, ammalato, prigioniero…
– È un re che non dispensa elemosine, ma che chiede elemosina ai suoi sudditi.
– È un re che vuole essere riconosciuto cosi; chi lo riconosce cosi sarà riconosciuto tra i suoi con le consolanti parole: “Venite benedetti… perché avevo fame e mi avete dato da mangiare…” (Mt 25,34-35).

 continua »»»

Annunci