14. Costruire la città dell’uomo, di Giuseppe Lazzati


Una vita come la tua

Dire “città d’uomo a misura d’uomo” é subito porre l’uomo al suo posto e si può su di esso fissare l’attenzione come su colui dal quale la città prende vita. (Giuseppe Lazzati)

p_14_giuseppe_lazzati_costruire_citta_uomo_vita_come_tua_paoline_2012

Con l’espressione “costruire la città dell’uomo a misura d’uomo”
mi sembra più facile cogliere…
il significato e il valore di un impegno cui ogni uomo,
in una misura o in un’altra, in un modo o in un altro,…
non può sottrarsi senza diminuire
o perdere il senso del proprio essere uomo.

Dire, infatti, “città d’uomo a misura d’uomo”
è subito porre l’uomo al suo posto e si può su di esso
fissare l’attenzione come su colui dal quale
la città prende vita
e verso il quale la città è volta come a proprio fine.
 
Perché dico che è porre l’uomo al suo posto?
Anzitutto devo precisare che, … con tale termine,
intendo ogni aggregato umano, dal più primitivo e piccolo,
alla moderna metropoli, all’insieme delle nazioni che formano l’umanità
intesa quale insieme degli uomini legati da qualunque minimo vincolo
espressione della coscienza di una loro relazione in vista della loro solidarietà…

>>> vai al testo completo

Annunci