Preghiera di Natale: Ora Tu hai un corpo


Adoriamo il Dio-con-noi

Una preghiera, da vivere personalmente oppure con un gruppo, con la propria famiglia, … davanti al presepio o a un’immagine della Natività, per esprimere la gioia e la meraviglia di fronte al mistero di Dio che si fa uno di noi.

Preghiera di Natale. Ora tu hai un corpo Preghiera di Natale. Ora tu hai un corpo Video: Ora Tu hai un corpo

 

Ci lasciamo stupire da Te
E’ un avvenimento incredibile che Tu Dio, il Creatore dell’universo,
abbia voluto un corpo e sia nato bambino nella nostra storia.
E’ meraviglioso che Tu, l’infinitamente grande, ti sia fatto piccolo,
Tu, l’Onnipotente, ti sia reso povero,
per arricchire noi della tua presenza e dei tuoi doni.
Tu, l’Invisibile, adesso sei visibile in Gesù, uno di noi:
ti contempliamo con stupore e gratitudine.
 
Ci lasciamo guardare, toccare, raggiungere da Te
Possiamo leggere ad alta voce o far risuonare dentro di noi una espressione del testo letto nel video, che ci ha particolarmente colpito e offrire al Dio-con noi i nostri sguardi, i lamenti o le ferite delle persone che amiamo o con cui entriamo in contatto, le inquietudini e le aspirazioni del mondo di oggi…
 
Ora tu hai un corpo,
Figlio dell’uomo,
e respiri la vita
del nostro splendido
inquieto mondo,
hai occhi che leggono
i nostri sguardi assetati
e fuggitivi,
orecchi che registrano
segreti sospiri
e lamenti,
mani che toccano
ferite intoccabili,
piedi che conoscono
le strade della notte
nell’interminabile
viaggio dell’incontro,
e cuore che sussulta
per limpide amicizie
che profumano di cielo.
 
Ora tu sei uno di noi
 
(da: A. M. Galliano, Stupore di Natale, Paoline Editoriale Libri)
 
Tu ti lasci accogliere o respingere da noi
(Gv 1, 1-5.9-13)

In principio era il Verbo
e il Verbo era presso Dio
e il Verbo era Dio.
 
Egli era, in principio, presso Dio:
tutto è stato fatto per mezzo di lui
e senza di lui nulla è stato fatto di ciò che esiste.
 
In lui era la vita
e la vita era la degli uomini;
la luce splende nelle tenebre
e le tenebre non l’hanno vinta… 
 
Veniva nel mondo la luce vera,
quella che illumina ogni uomo.
Era nel mondo
e il mondo è stato fatto per mezzo di lui;
eppure il mondo non lo ha riconosciuto.
Venne fra i suoi,
e i suoi non lo hanno accolto.
 
A quanti però lo hanno accolto
ha dato potere di diventare figli di Dio:
a quelli che credono nel suo nome,
i quali, non da sangue
né da volere di carne
né da volere di uomo,
ma da Dio sono stati generati.
 
Canto: La vita che nasce (Baggio-Beltrami-Selleri, La vita che nasce, Paoline Audiovisivi)

>>> vai al testo completo

Annunci