23
Gen
13

2. Il servo spietato – Itinerario per bambini sulle parabole


gesu’ indica la via dell’amore

Raccontando la parabola del servo spietato, Gesù ci fa comprendere che ogni uomo è molto debitore verso Dio e che il suo debito sarà cancellato solo nella misu­ra in cui sarà capace di perdonare al proprio fratello.

GESU' INDICA LA VIA DELL'AMORE - Introduzione Il buon samaritano Il buon samaritano Il servo spietato Il ricco stolto e i suoi beni GESU' INDICA LA VIA DELL'AMORE - Introduzione Il servo spietato Il ricco stolto e i suoi beni

L’Itinerario è costituito da:

– una Scheda biblica, con notizie e puntualizzazioni per guidare la riflessione sulla parabola;

– una Scheda metodologica, che presenta suggestioni per approfondire il contenuto della video e realizzare incontri vivaci e sempre nuovi.

1. SCHEDA BIBLICA
Il servo spietato

2. SCHEDA METODOLOGICA
Conoscere (video)
Riesprimere
Vivere
Celebrare

1. SCHEDA BIBLICA
La parabola nel contesto biblico

Il servo spietato (Mt 18,21-35)

Questa parabola, propria di Matteo, chiude il cosiddetto discorso ecclesiale, in cui vengono presentati i rapporti all’interno della comunità. Il discorso si divide in due parti che si concludono ambedue con una parabola.

La prima parte ha come tema principale i piccoli, non in senso fisico, ma i deboli nella fede che non devono essere emargina­ti dalla comunità, e si chiude con la parabola della pecorella smarrita.
La seconda parte verte sulla correzione fraterna e il perdono, e termina con la parabola delservo spietato.

Dio è misericordioso

Tutta la Bibbia, fin dalle prime pagine, mostra Dio che, con im­mensa misericordia, cerca l’uomo peccatore per perdonarlo e sal­varlo. Anche se in alcune pagine si parla dell’ira e dei castighi di Dio non si tratta mai di ira rivolta verso il peccatore, ma verso il peccato che è la rovina dell’uomo. Il castigo non è mai vendicativo, ma medicinale, serve cioè a far riflettere e a richiamare alla conversione. Gesù è venuto nel mondo per rivelare, con le sue opere e la sua vita, l’amore del Padre.

Nella parabola del servo spietato il peccato è assimilato a un debito che si ha verso Dio e che egli nella sua misericordia ci perdona totalmente. Anche nel Padre nostro viene usato il termine debito per esprimere la realtà del peccato (cfr. Mt 6,12).

05_servo_spietato_parabole-amore_bambini_paoline_2012Gesù vuole che noi perdoniamo

L’esperienza del perdono di Dio ci deve portare a nostra volta a perdonare le offese che possiamo ricevere dal nostro prossimo. Gesù paragona il debito che abbiamo verso Dio a una somma di dieci­mila talenti (oggi sarebbero cinque milioni di euro) e quello che il nostro prossimo può avere verso di noi a un talento (cinque euro), per sotto­lineare l’enorme differenza tra la grandezza del perdono di Dio e il nostro.

La comunità cristiana, e ogni cristiano in particolare, deve saper espri­mere nella vita concreta il dono del perdono misericordioso di Dio at­tuandolo verso il fratelli.

Nel Vangelo troviamo un’insistenza sul perdono: nel Padre nostro il perdono di Dio è condizionato al nostro perdono: «Perdonaci i nostri peccati poiché noi perdoniamo ai nostri debitori» (Lc 11,4). Dopo l’in­segnamento del Padre nostro Matteo aggiunge: «Se voi infatti perdo­nerete agli uomini le loro colpe, il Padre vostro celeste perdonerà anche a voi; ma se voi non perdonerete agli uomini, neppure il Padre vostro perdonerà le vostre colpe» (Mt 6,14-15).

A Pietro che gli domanda: «Signore, quante volte dovrò perdonare al mio fratello, se pecca contro di me? Fino a sette volte?», Gesù rispon­de: «Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette» (Mt 18,21-22), che significa sempre. A Pietro sembrava già tanto perdona­re sette volte, ma secondo Gesù il perdono dei fratelli non deve avere limiti, come non ha limiti il perdono di Dio. La preghiera non è gradita a Dio se non perdoniamo: «Quando vi mettete a pregare, se avete qualcosa contro qualcuno, perdonate, perché anche il Padre vostro che è nei cieli perdoni a voi i vostri peccati» (Mc 11,25).

p_servo_spietato_parabole-amore_bambini_paoline_2012

>>> Vai al testo completo

E’ un progetto paoline.it

Le altre parabole:

>>> Il buon samaritano

>>> Il Padre misericordioso
>>> La moneta perduta
>>> La pecora smarrita

>>> Il seminatore uscì a seminare
>>> Il nemico seminò zizzania
>>> Il granello di senapa
>>> Il tesoro nascosto e la perla preziosa


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


La bella notizia

  • Dal mare di Venetico Marina (ME) Un saluto e Buone vacanze, amici di FB e non... 19 hours ago

Festa dell’accoglienza: il granello di senape

Inizio anno catechistico-pastorale

Calendario

gennaio: 2013
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Banco editoriale Paoline

Miglioriamo la QUALITA' della vita...

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al blog "La Bella Notizia" e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 3.444 follower

Immagine & Parola AVVENTO anno B

AVVENTO anno B

da Instagram

🍳🌽🍅 Pensiero di San Bernardo scelto da don Domenico, monaco cistercense dell'Abbazia di Casamari (FR) e conduttore  su Tv2000 assieme a Virginia Conti di Quel che passa il convento... 🛒 INFO e ACQUISTO »» https://goo.gl/7YTKe6 #Paoline #paolinestore 📖 🔥 🔥 Una #catechesi completa sullo #SpiritoSanto, con applicazioni pastorali attuali e aderenti alle esperienze dei #giovani, ma non soltanto. Sono spiegati i #simboli che lo raffigurano, i riferimenti all’Antico e al Nuovo Testamento, la sua azione nella #Chiesa... #Pentecoste #paoline #paolinestore - http://www.paolinestore.it/shop/lo-spirito-santo-5935.html 🎧 Per la #canonizzazione dei #pastorelli di #Fatima, Francesco e Giacinta (13 maggio 2017), proponiamo uno sceneggiato radiofonico a puntate, ogni mattina dal 6 al 12 maggio per ricordarli 👍 👂http://www.paoline.it/blog/spiritualita/1663-i-100-anni-di-fatima-una-storia-da-ascoltare.html#ascoltafatima Tonino Lasconi, Il grande rompi 2, Paoline  2015
Follow La Bella Notizia on WordPress.com

Archivio

Statistiche

  • 272,512 hits

Blog che seguo


rigantur mentes

La rosa è senza perché: fiorisce perché fiorisce, a se stessa non bada, non chiede d’esser veduta. (A. Silesio)

La Bella Notizia

"io so in chi ho messo la mia speranza"

Vogue Pills Fashion

By Nayla C - fashion - beauty - lifestyle

"Semplicemente insieme" lucetta ed elena

L'amicizia raddoppia le gioie e divide le angosce a metà

La Bottega del Vasaio

a cura di don Cristiano Mauri

Uscite, popolo mio, da Babilonia

Un blog per osservare l'Apocalisse del presente e il presente dell'Apocalisse

VIAGGIO VERSO CIELI LIMPIDI

La vita è bella comunque e a prescindere!

il BLOG di ScegliGesù.com

è il momento di prendere una posizione!

Un mondo a parte

il mondo smette di sorridere...quando tu non sorridi più...

Racconti di Laura

Carezze per l'anima

Seme di salute

per la buona salute e la buona novella

GLOBULI ROSSI COMPANY

Compagnia dei Globuli Rossi: SCHIENE A DISPOSIZIONE DI DIO: - "Portate i pesi gli uni degli altri" (Fil 2,4) - “Va' e anche tu fa' lo stesso”. (Lc 10,37)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: