Habemus… un BUON PASTORE: Papa Francesco


Un nuovo cammino di FRATERNITÀ, FIDUCIA, MISERICORDIA

Nel nuovo papa Francesco la Chiesa riconosce il dono di un “buon pastore”, e l’auspicio un nuovo cammino, caratterizzato da uno stile di preghiera, fraternità, fiducia, sotto il segno della misericordia.

Una preghiera esaudita

Concedi un altro buon pastore alla tua Chiesa: questa era stata l’invocazione rivolta a Dio nella celebrazione eucaristica “pro eligendo pontifice” che aveva preceduto il Conclave, attraverso l’omelia del Card. Sodano.

Le prime parole e i primi gesti di papa Francesco, le prime reazioni di coloro che lo hanno conosciuto e l’istintivo “abbraccio virtuale” di simpatia con cui è stato avvolto dalla folla di piazza San Pietro e quella delle piazze mediatiche, confermano che la richiesta è stata esaudita.

D’altro canto, papa Bergoglio di propone ed è riconosciuto anzi tutto come uomo di preghiera, capace di riconoscere il primato della dimensione spirituale, che si china a chiedere al suo popolo la benedizione di Dio per lui, prima di offrirla ai fedeli di Roma e a tutto il mondo.

 

L’inizio di un nuovo cammino

Nel suo saluto dalla loggia di San Pietro, papa Francesco ha parlato dell’inizio di un nuovo cammino tra il popolo e il vescovo di Roma, la Chiesa che presiede nella carità a tutte le chiese, augurandosi sia fruttuoso per la evangelizzazione. In modo molto semplice, nel breve discorso che ha tenuto appena dopo l’elezione, ha già indicato due chiavi fondamentali per comprendere la direzione di questo percorso che intende avviare. Queste chiavi sono: la fratellanza e la fiducia:

Incominciamo… un cammino
di fratellanza, di amore e di fiducia tra noi.
Preghiamo sempre per noi, l’uno per l’altro,
preghiamo per tutto il mondo,
perché ci sia una grande fratellanza.

 

Sotto il segno della misericordia

Nel motto episcopale, Bergoglio aveva scelto l’espressione “miserando et eligendo”, ripresa da un commento di Beda il Venerabile all’episodio evangelico in cui Gesù chiama il pubblicano Matteo alla sua sequela, guardandolo, appunto con misericordia. Essa costituisce in qualche modo il filo rosso del suo ministero pastorale, caratterizzato dall’amore ai poveri, dall’attenzione a chi è nella difficoltà e nella sofferenza….

 

>>> vai al testo completo

Papa Francesco: Saluto dalla Loggia di San Pietro

Annunci