Varcare la porta della fede, di Papa Francesco (Lc 13,22-30)


Gesù ci dice che c’è una porta che ci fa entrare nella famiglia di Dio, nel calore della casa di Dio, della comunione con Lui. Questa porta è Gesù stesso (cfr Gv 10,9).

narrow door 2Gesù è la porta.
Lui è il passaggio per la salvezza.
Lui ci conduce al Padre.
E la porta che è Gesù non è mai chiusa,
questa porta non è mai chiusa,
è aperta sempre e a tutti, senza distinzione,
senza esclusioni, senza privilegi.
Perché, sapete, Gesù non esclude nessuno.
Qualcuno di voi forse potrà dirmi:
“Ma, Padre, sicuramente io sono escluso, perché sono un gran peccatore:
ho fatto cose brutte, ne ho fatte tante, nella vita”.
No, non sei escluso!
Precisamente per questo sei il preferito,
perché Gesù preferisce il peccatore,
sempre, per perdonarlo, per amarlo.
Gesù ti sta aspettando per abbracciarti, per perdonarti.
Non avere paura: Lui ti aspetta.
Animati, fatti coraggio per entrare per la sua porta.

enciclica_papa_francesco_01_150_paroleTutti sono invitati a varcare questa porta,
a varcare la porta della fede, ad entrare nella sua vita,
e a farlo entrare nella nostra vita,
perché Lui la trasformi, la rinnovi, le doni gioia piena e duratura.

Al giorno d’oggi passiamo davanti a tante porte
che invitano ad entrare promettendo una felicità
che poi noi ci accorgiamo che dura un istante soltanto,
che si esaurisce in se stessa e non ha futuro.
Ma io vi domando:
noi per quale porta vogliamo entrare?
E chi vogliamo far entrare per la porta della nostra vita?
Vorrei dire con forza:
non abbiamo paura di varcare la porta della fede in Gesù,
di lasciarlo entrare sempre di più nella nostra vita,
di uscire dai nostri egoismi, dalle nostre chiusure,
dalle nostre indifferenze verso gli altri.
Perché Gesù illumina la nostra vita
con una luce che non si spegne più.
Non è un fuoco d’artificio, non è un flash!
No, è una luce tranquilla che dura sempre e ci da pace.
Così è la luce che incontriamo se entriamo per la porta di Gesù.

Roma, 03-04-2013.
L'Udienza Generale del mercoledì presieduta da Sua Santita' Papa Francesco alla presenza di una delegazione di giovani della diocesi di Milano accompagnati dai Cardinali Angelo Scola e Dionigi Tettamanzi.Certo quella di Gesù è una porta stretta,
non perché sia una sala di tortura.
No, non per quello!
Ma perché ci chiede di aprire il nostro cuore a Lui,
di riconoscerci peccatori, bisognosi della sua salvezza,
del suo perdono, del suo amore,
di avere l’umiltà di accogliere la sua misericordia
e farci rinnovare da Lui.

Papa Francesco, Angelus, 25 agosto 2013

Annunci

2 pensieri su “Varcare la porta della fede, di Papa Francesco (Lc 13,22-30)

  1. Vi ringrazio per La Bella Notizia che sto ricevendo e che leggo con molto piacere. Auguri per il prezioso lavoro che fate al servizio di tutti. Distinti saluti. Bianca Zarattini

I commenti sono chiusi.