13
Set
13

Pellegrini in bicicletta: 1.280 chilometri di fede e speranza


di Pensiero Solidale

Andrea, Elena e tanti altri, persone speciali, capaci di non arrendersi alle difficoltà della vita, all’handicap fisico,  capaci di superare le barriere della disabilità… Adesso si apprestano ad  affrontare un’impresa non da poco: un pellegrinaggio di 1.280 chilometri in bicicletta, da Pistoia a Lourdes. Partenza il 14 settembre.

Fonte foto: Unitalsi

di Gianluca Testa *

Andrea ha solo tredici anni, Elena ne ha quarantadue. I medici dissero che Andrea non era compatibile con la vita. Superate le crisi, insieme ai genitori ha iniziato a fare cose ‘normali’. Elena oggi lavora in Comune e ha un bel sorriso contagioso. Entrambi sono persone speciali. Entrambi supereranno le barriere della disabilità affrontando un’impresa non da poco: un pellegrinaggio di 1.280 chilometri in bicicletta, da Pistoia a Lourdes. Proprio nell’anno delle celebrazioni per i 110 anni dell’Unitalsi. 

La partenza è in programma il 14 settembre. Seguiranno dodici tappe di cento chilometri ciascuna. La buona notizia va oltre questa straordinaria avventura. Perché Andrea ed Elena non saranno soli. Con loro ci sarà un’altra dozzina di ciclisti. Pardon, ci saranno fedeli con la passione per la bicicletta. Andrea avrà a fianco suo padre Claudio, con cui un anno fa – sempre in bici – ha raggiunto Roma ed è stato ricevuto in Campidoglio. A pedalare accanto a Elena ci sarà invece sua madre. Insieme a loro ecco i cicloamatori della Oscar Romero di Pistoia e, perché no?, anche i membri del gruppo ‘Gli Amici di Andrea’. E per ogni giorno che passa ci sono nuove adesioni. Come la coppia (lei ha una mano amputata) che ha deciso di compiere il pellegrinaggio in sella a un tandem.

“Continuavamo a ripetere che se fosse stato sano avremmo fatto questa o quella cosa, ma lui non era sano. E tutto ci sembrava impossibile da realizzare” racconta Federica Bresci, madre di Andrea e presidente dell’Unitalsi di Pistoia. “Abbiamo pregato molto. E Dio ha lasciato che nostro figlio superasse tutte le crisi e le difficoltà che la sua fragilità fisica gli poneva. Dunque perché non fare delle belle girate in bicicletta visto che il babbo ha una passione per il ciclismo?”.

Fonte foto: UnitalsiCosì è stato, così sarà. A promuovere l’idea dei pellegrini in bicicletta sono stati proprio i soci del circolo Oscar Romero. Che ben prima di proporre la meta di Lourdes hanno raggiunto – sempre pedalando – molti santuari italiani. L’avventura, che costerà complessivamente circa 20mila euro (utili a coprire le spese), in questo anno così importante per l’associazione è stata patrocinata dall’Unitalsi nazionale. Ma l’obiettivo è di andare ‘oltre’. Oltre le barriere e gli steccati, oltre i preconcetti, oltre la speranza. In questo contesto sono state lanciate anche due campagne di comunicazione e raccolta fondi. E’ infatti possibile ‘adottare’ un chilometro con una semplice donazione o offrire ospitalità in una delle dodici tappe previste. Per saperne di più e per seguire il racconto dell’inedito pellegrinaggio è stato creato il sito pellegriniinbicicletta.it.

Fonte foto: Unitalsi

“Per i nostri centodieci anni avevamo intenzione di andare a Lourdes. Ma questa esperienza renderà tutto molto più… speciale” spiega Marzia Tanini dell’Unitalsi. “L’idea del pellegrinaggio in bicicletta ha preso corpo. E ora siamo emozionatissimi. Vorremmo trasmettere il concetto che è possibile andare in bicicletta e fare attività sportiva anche se non si pedala. E’ sufficiente che ci sia qualcuno che ti accompagna. Anche se storicamente il pellegrino è colui che si sposta a piedi, beh, noi siamo andati oltre. La bicicletta è diventata un mezzo di inclusione, capace di unire lo sport all’idea di accessibilità. Questa è la nostra vera dimensione”.

Centro Nazionale per il Volontariato, da buonenotizie.corriere.it, 13 settembre 2013


0 Responses to “Pellegrini in bicicletta: 1.280 chilometri di fede e speranza”



  1. Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


La bella notizia

Festa dell’accoglienza: il granello di senape

Inizio anno catechistico-pastorale

Calendario

settembre: 2013
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

Banco editoriale Paoline

Miglioriamo la QUALITA' della vita...

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al blog "La Bella Notizia" e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 3.442 follower

Immagine & Parola AVVENTO anno B

AVVENTO anno B

da Instagram

Tonino Lasconi, Il grande rompi 2, Paoline  2015 Alessandro  Meluzzi, La vergogna. Un'emozione antica, Paoline 201 Un sabato mattina in Piazza San Pietro In volo tra cielo e terra. Che emozione ogni volta! Che dono la creazione!
Follow La Bella Notizia on WordPress.com

Archivio

Statistiche

  • 249,126 hits

Blog che seguo


rigantur mentes

La rosa è senza perché: fiorisce perché fiorisce, a se stessa non bada, non chiede d’esser veduta. (A. Silesio)

La Bella Notizia

"io so in chi ho messo la mia speranza"

Vogue Pills Fashion

By Nayla C - fashion - beauty - lifestyle

La Bottega del Vasaio

a cura di don Cristiano Mauri

Uscite, popolo mio, da Babilonia

Un blog per osservare l'Apocalisse del presente e il presente dell'Apocalisse

VIAGGIO VERSO CIELI LIMPIDI

La vita è bella comunque e a prescindere!

il BLOG di ScegliGesù.com

è il momento di prendere una posizione!

Un mondo a parte

il mondo smette di sorridere...quando tu non sorridi più...

Racconti di Laura

Carezze per l'anima

Seme di salute

per la buona salute e la buona novella

GLOBULI ROSSI COMPANY

Compagnia dei Globuli Rossi: SCHIENE A DISPOSIZIONE DI DIO: - "Portate i pesi gli uni degli altri" (Fil 2,4) - “Va' e anche tu fa' lo stesso”. (Lc 10,37)

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: