La fede non è questione di quantità (Lc 17,5-10)


27a Domenica – Tempo Ordinario – Anno C

Se la nostra fede è autentica, ne basta un granello per ottenere da Dio, nostro Padre misericordioso, il superamento di qualunque ostacolo; non è necessario moltiplicare le opere, ma l’amore

Letture: Ab 1,2-3; 2,2-4; Sal 94; 2Tm 1,6-8.13-14; Lc 17,5-10

seme1Immaginiamo Gesù che con i suoi discepoli fa lo stesso percorso che abbiamo fatto nelle domeniche dell’estate (praticamente il nucleo del messaggio del vangelo) per finire nelle ultime due domeniche con le parabole del fattore disonesto, e del ricco che dimentica il povero Lazzaro (cioè il giusto ma difficilissimo rapporto con la ricchezza), e, per finire (la liturgia a noi lo ha risparmiato) il perdonare settanta volte sette (Lc 17,3-4).

Di fronte a un messaggio così difficile e controcorrente, i discepoli non possono che esclamare: “Accresci in noi la fede!”.

E’ la stessa domanda che sorge in noi: “Chi ce la fa a vivere così? Accresci in noi la fede, perché con le nostre forze…”.

La risposta di Gesù, come sempre è sorprendente, e spiazzante, assolutamente diversa da quelle che siamo abituati a sentire o a dare: “E’ difficile, però, via, bisogna almeno provarci. Tanto poi il Signore capisce. Lui è buono e perdona…

Intanto prega un po’ di più, cerca di trovare il tempo per andare a Messa, rinuncia a un po’ di televisione, raccomandati alla Madonna, vedrai che ti aiuta…”

Gesù risponde: “Se aveste fede quanto un granello di senape, potreste dire a questo gelso: “Sràdicati e vai a piantarti nel mare”, ed esso vi obbedirebbe”.

semedisenapeE’ facile immaginare i suoi discepoli che, guardando il gelso – a quei tempi ritenuto una delle piante più resistenti per le sue radici profondissime – sotto alla quale stavano parlando, pensano: “Come? Ti chiediamo di aumentare la fede, e tu ci dici che ne basterebbe un microscopico granellino di senapa? I farisei inventano ogni giorno nuove complicazioni per aumentare, e tu…”.

Se anche noi, non meno perplessi e intimoriti degli apostoli, rivolgessimo a Gesù la stessa loro domanda, egli risponderebbe allo stesso modo. Ci è difficile ammetterlo, ma noi ci troviamo più a nostro agio con la soluzione dei farisei: aumentiamo le opere e la fede aumenterà.

Gesù va decisamente in senso contrario: “Purifica la tua scelta di fede, cioè la tua capacità di fidarti della mia parola, rendila decisa e cristallina e allora te ne basterà quanto un granellino di senapa”. 

La fede non è una questione di quantità…

»»» vai al testo completo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...