07
Nov
13

L’intrepido – cinema


Il film racconta in modo onirico il disagio esistenziale dell’Italia di oggi attraverso il personaggio di un precario che non si lascia abbattere dalle avversità della vita. Una originale esaltazione del lavoro in un tempo di crisi presentata in tutte le sue sfaccettature.

Trailer del film: L'intrepido

Il film

Il film è ambientato nella Milano di oggi dove vive Antonio Pane, lavoratore molto atipico che si dedica al rimpiazzo ossia si presta, anche solo per qualche ora, a sostituire chi non può recarsi al lavoro. Si prodiga con generosità nelle mansioni più umili e faticose anche se non sempre viene ricompensato; a modo suo è felice.

Con questo strano lavoro ha la possibilità di conoscere molte persone e tessere rapporti positivi e fraterni.

Antonio è un uomo solo: lasciato dalla moglie, con un figlio musicista, suonatore di sassofono, al quale lo lega un rapporto di reciproca dipendenza. Un giorno, mentre partecipa a un esame, Antonio conosce Lucia, una ragazza in difficoltà e la aiuta nel rispondere alle domande del concorso. I due si incontrano casualmente nei giorni successivi, lei è sempre più inquieta e guardinga. Confessa che non ha soldi per procurarsi da mangiare e pagare l’affitto di casa.

La generosità di Antonio non riuscirà a salvare Lucia dalla disperazione

Per riflettere dopo aver visto il film

L’intrepido è il titolo di un famoso settimanale per ragazzi a quale il regista si ispira per tratteggiare le sembianze di un eroe moderno che occupa e riempie ogni parte del racconto. Lo stesso Amelio ha dichiarato che L’intrepido è "un inno alla dignità dell’uomo, la storia di un personaggio candido che fa un mestiere che è la quintessenza del precariato odierno". Antonio Pane è un personaggio onesto e gentile, insegnante elementare disoccupato che fa il rimpiazzo…

»»» vai al testo completo


0 Responses to “L’intrepido – cinema”



  1. Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


La bella notizia

Festa dell’accoglienza: il granello di senape

Inizio anno catechistico-pastorale

Calendario

novembre: 2013
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Banco editoriale Paoline

Miglioriamo la QUALITA' della vita...

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al blog "La Bella Notizia" e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 3.442 follower

Immagine & Parola AVVENTO anno B

AVVENTO anno B

da Instagram

Tonino Lasconi, Il grande rompi 2, Paoline  2015 Alessandro  Meluzzi, La vergogna. Un'emozione antica, Paoline 201 Un sabato mattina in Piazza San Pietro In volo tra cielo e terra. Che emozione ogni volta! Che dono la creazione!
Follow La Bella Notizia on WordPress.com

Archivio

Statistiche

  • 248,995 hits

Blog che seguo


rigantur mentes

La rosa è senza perché: fiorisce perché fiorisce, a se stessa non bada, non chiede d’esser veduta. (A. Silesio)

La Bella Notizia

"io so in chi ho messo la mia speranza"

Vogue Pills Fashion

By Nayla C - fashion - beauty - lifestyle

La Bottega del Vasaio

a cura di don Cristiano Mauri

Uscite, popolo mio, da Babilonia

Un blog per osservare l'Apocalisse del presente e il presente dell'Apocalisse

VIAGGIO VERSO CIELI LIMPIDI

La vita è bella comunque e a prescindere!

il BLOG di ScegliGesù.com

è il momento di prendere una posizione!

Un mondo a parte

il mondo smette di sorridere...quando tu non sorridi più...

Racconti di Laura

Carezze per l'anima

Seme di salute

per la buona salute e la buona novella

GLOBULI ROSSI COMPANY

Compagnia dei Globuli Rossi: SCHIENE A DISPOSIZIONE DI DIO: - "Portate i pesi gli uni degli altri" (Fil 2,4) - “Va' e anche tu fa' lo stesso”. (Lc 10,37)

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: