31
Gen
14

Prestiamo i piedi al Vangelo


Preghiera per l’Evangelizzazione con Tecla Merlo

Ecco un momento di preghiera sul tema dell’evangelizzazione, ispirato alla figura e al messaggio della venerabile sr Tecla Merlo, co-fondatrice delle Figlie di San Paolo, in occasione dei 50 anni dalla sua morte (1964- 5 febbraio – 2014)

ip_prestiamo_piedi_vangelo_tecla_paoline_2014

Introduzione

Donne nuove sui passi di Tecla MerloLa storia dell’evangelizzazione è ricca di figure di uomini e di donne che si sono spesi per far giungere a tutti la bella notizia dell’amore di Dio per l’umanità. Questo momento di preghiera richiama la testimonianza di una grande donna del nostro tempo, sr Tecla Merlo, nata a Castagnito d’Alba (CN), il 20 febbraio 1894 e tornata al padre a Roma il 5 febbraio 1964.

Principale collaboratrice di don Giacomo Alberione, Fondatore della Famiglia Paolina, prima Superiora generale delle Figlie di San Paolo, sr Tecla è stata un’apostola del Vangelo a tutto campo, animata da un ardente slancio di carità verso tutti i popoli e le nazioni.

Ti presentiamo il grido del nostro popolo

Donne nuove sui passi di Tecla MerloCanto per l’esposizione

Guida: Ci raccogliamo in adorazione alla presenza eucaristica di Cristo. Davanti a Lui portiamo la nostra vita, le necessità del mondo di oggi, il desiderio che la buona notizia del Vangelo raggiunga tutti. Lo invochiamo con gli stessi atteggiamenti di fede e di abbandono che hanno animato la venerabile suor Tecla Merlo, co-fondatrice delle suore Figlie di San Paolo, che ha speso tutta la sua esistenza per annunciare la Parola di Dio agli uomini e alle donne del nostro tempo.

Lei così pregava:

"Tu, o mio Dio, pensi sempre a me,
sei dentro, fuori di me.
Sono scritta nelle tue mani.
Mi abbandono in Te
completamente, sempre.
Mio Dio, che io mi nasconda in Te,
mi perda in Te,
come la goccia nell’oceano”.

Pausa di silenzio

Guida: Nell’oceano dell’amore di Cristo immergiamo anche le situazioni del mondo che oggi ci interpellano maggiormente.

Ogni partecipante legge una breve notizia di cronaca ripresa da ritagli di giornali e riviste e presenta la situazione su cui invoca l’intervento del Signore, poi depone il proprio ritaglio su un vassoio collocato ai piedi dell’ostensorio

Gesù Maestro e Signore, noi ti adoriamo.
Contempliamo il tuo immenso amore
che ti fa presente nell’Eucaristia.
Ti presentiamo tutti i poveri di senso della vita.
Tutti gli affamati di verità.
Tutti i bisognosi di speranza.
Quanti ti cercano senza saperlo.
Quanti ti respingono perché non ti conoscono.
Tutti, perché tutti ti cercano.
Rendici trasparenza di Te,
testimoni credibili perché coerenti.
Dacci un cuore capace di accogliere ciascuno,
un cuore da apostoli
instancabile nell’annunciare
la Bella Notizia del Tuo amore.

Canto

Ti invochiamo: rendici strumento del tuo amore

Donne nuove sui passi di Tecla MerloGuida: Come San Paolo e come Tecla Merlo, anche noi abbiamo trovato in Cristo la risposta di Dio alle nostre domande, il Maestro che ci rivela il volto misericordioso del Padre, il Figlio amato che è la Via, la Verità e la Vita per il mondo. Come loro desideriamo diventare testimoni e annunciatori, perché la speranza del Vangelo possa raggiungere tutti.

Dalla Prima Lettera di san Paolo Apostolo ai Corinti (1 Cor 9, 19-23)

Infatti, pur essendo libero da tutti, mi sono fatto servo di tutti per guadagnarne il maggior numero: mi sono fatto Giudeo con i Giudei, per guadagnare i Giudei; con coloro che sono sotto la legge sono diventato come uno che è sotto la legge, pur non essendo sotto la legge, allo scopo di guadagnare coloro che sono sotto la legge. Con coloro che non hanno legge sono diventato come uno che è senza legge, pur non essendo senza la legge di Dio, anzi essendo nella legge di Cristo, per guadagnare coloro che sono senza legge. Mi sono fatto debole con i deboli, per guadagnare i deboli; mi sono fatto tutto a tutti, per salvare ad ogni costo qualcuno. Tutto io faccio per il Vangelo, per diventarne partecipe con loro.

Dagli scritti si sr Tecla Merlo

“Occorrono apostoli, ma veri apostoli che abbiano il cuore pieno di amore di Dio”.

“L’idea forza che ci deve animare sono le anime. Dobbiamo sentirne l’assillo, dobbiamo essere preoccupate del modo di avvicinarle, di portare loro la parola di verità e di salvezza….”.

“Scrivo mentre si vola. Non sto a dirvi che vi porto tutte nel cuore: volate con me (…). Come ci si sente piccoli e desiderosi di fare del bene a queste anime! Facciamoci coraggio e non badiamo ai nostri piccoli guai, mentre le anime si perdono”.

»»» vai al testo completo


2 Responses to “Prestiamo i piedi al Vangelo”


  1. 6 febbraio 2014 alle 10:45

    Ho scoperto, meglio tardi che mai, “Prestiamo i piedi al Vangelo”, oggi giorno è bene prestare anche le mani il
    cuore e la testa, la vita tutta per il Vangelo. Grazie a chi si presta per questo blog

    • 6 febbraio 2014 alle 16:14

      Ciao sr Piera, Grazie per il tuo apprezzamento… Tutto per l’annuncio della Parola, da ogni angolo della terra!
      Eleonora fsp – Roma


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


La bella notizia

Festa dell’accoglienza: il granello di senape

Inizio anno catechistico-pastorale

Calendario

gennaio: 2014
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Banco editoriale Paoline

Miglioriamo la QUALITA' della vita...

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al blog "La Bella Notizia" e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 3.442 follower

Immagine & Parola AVVENTO anno B

AVVENTO anno B

da Instagram

Tonino Lasconi, Il grande rompi 2, Paoline  2015 Alessandro  Meluzzi, La vergogna. Un'emozione antica, Paoline 201 Un sabato mattina in Piazza San Pietro In volo tra cielo e terra. Che emozione ogni volta! Che dono la creazione!
Follow La Bella Notizia on WordPress.com

Archivio

Statistiche

  • 249,126 hits

Blog che seguo


rigantur mentes

La rosa è senza perché: fiorisce perché fiorisce, a se stessa non bada, non chiede d’esser veduta. (A. Silesio)

La Bella Notizia

"io so in chi ho messo la mia speranza"

Vogue Pills Fashion

By Nayla C - fashion - beauty - lifestyle

La Bottega del Vasaio

a cura di don Cristiano Mauri

Uscite, popolo mio, da Babilonia

Un blog per osservare l'Apocalisse del presente e il presente dell'Apocalisse

VIAGGIO VERSO CIELI LIMPIDI

La vita è bella comunque e a prescindere!

il BLOG di ScegliGesù.com

è il momento di prendere una posizione!

Un mondo a parte

il mondo smette di sorridere...quando tu non sorridi più...

Racconti di Laura

Carezze per l'anima

Seme di salute

per la buona salute e la buona novella

GLOBULI ROSSI COMPANY

Compagnia dei Globuli Rossi: SCHIENE A DISPOSIZIONE DI DIO: - "Portate i pesi gli uni degli altri" (Fil 2,4) - “Va' e anche tu fa' lo stesso”. (Lc 10,37)

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: