16
Apr
14

Papa Giovanni XXIII: TUTTO il MONDO è la mia FAMIGLIA


Giovanni XXIII Santo

Il 27 aprile 2014 Giovanni XXIII, il “papa buono”, viene proclamato santo: è un’occasione per riscoprire la grandezza della sua figura e del suo messaggio, attraverso le sue stesse parole, che esprimono l’intenso amore che ha provato per tutta l’umanità

papa_giovanni_xxiii_santo_paoline

 

Il 25 novembre 1881, a Sotto il Monte (BG), nasce Angelo Roncalli, in una famiglia semplice, numerosa, ricca di fede e di umanità. Nessuno può immaginare che questo bambino, dall’intelligenza vivace e il carattere mite, diventerà un giorno il papa Giovanni XXIII, il pontefice noto in tutto il mondo per la sua bontà e per aver impresso una svolta storica nella Chiesa, con l’indizione del Concilio Vaticano II.

In pochi anni, dall’ottobre 1958, quando è stato eletto al soglio pontificio, a giugno 1963, quando torna nella casa del Padre, Giovanni XXIII mette in opera una serie di gesti, messaggi, documenti e iniziative indeite, che avviano una profonda riforma pastorale e una grande apertura verso la società.

Un profeta di pace

Acquista così la stima e la fiducia di innumerevoli persone, anche di altre fedi o appartenenze, grazie specialmente al suo contatto immediato, familiare, con la gente, la sua sensibilità ecumenica e il suo impegno a favore della pace, in un momento di drammatiche difficoltà internazionali. Interviene, infatti, nella crisi tra Stati Uniti e Unione Sovietica, sollecitando una soluzione positiva e scrive l’enciclica Pacem in terris, indirizzata, per la prima volta, non solo ai cattolici, ma a tutti gli “uomini di buona volontà”.  La sua fama di santità, soprattutto a livello popolare, ha preceduto di gran lunga la canonizzazione, con cui papa Francesco, il 27 aprile 2014 lo propone alla venerazione di tutti i fedeli. 

In cerca di ciò che unisce

Egli stesso ha tracciato il proprio identikit, nella sua prima omelia in San Marco, nel 1953, appena nominato patriarca di Venezia, dopo una lunga brillante attività diplomatica:

“Vi voglio parlare con la massima schiettezza di cuore e di parola.
Mi avete aspettato ansiosamente:
vi hanno detto e scritto di me cose
che sorpassano di gran lunga i miei meriti.

Mi presento umilmente io stesso
come ogni altro uomo che vive quaggiù:
con la grazia di una buona salute fisica, con un po’ di buon senso
da farmi vedere presto e chiaro nelle cose…

A servizio di tutti

Papa Giovanni è stato consapevole che il servizio affidatogli da Dio, a favore di una Chiesa sparsa in tutto il mondo, e in un’epoca ricca di grandi trasformazioni, esigeva tutta la sua dedizione. Per questo nel suo testamento spirituale afferma di aver rinunciato ad ogni legame, per poter avere un cuore aperto ad accogliere ogni persona e situazione…

“Da quando il Signore mi ha voluto,
miserabile qual sono,
a questo grande servizio,
non mi sento più come appartenente
a qualcosa di particolare nella vita:
famiglia, patria, terrena, nazione,
orientamenti particolari in materia di studi,
di progetti, anche se buoni.

Ora più che mai non mi riconosco
che indegno e umile
“servo di Dio e servo dei servi di Dio”

»»» vai al testo completo

»»» vai al video

Annunci

0 Responses to “Papa Giovanni XXIII: TUTTO il MONDO è la mia FAMIGLIA”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Festa dell’accoglienza: il granello di senape

Inizio anno catechistico-pastorale

Calendario

aprile: 2014
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Banco editoriale Paoline

Miglioriamo la QUALITA' della vita...

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al blog "La Bella Notizia" e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 3.445 follower

Immagine & Parola AVVENTO anno B

AVVENTO anno B

da Instagram

📖 🔥 🔥 Una #catechesi completa sullo #SpiritoSanto, con applicazioni pastorali attuali e aderenti alle esperienze dei #giovani, ma non soltanto. Sono spiegati i #simboli che lo raffigurano, i riferimenti all’Antico e al Nuovo Testamento, la sua azione nella #Chiesa... #Pentecoste #paoline #paolinestore - http://www.paolinestore.it/shop/lo-spirito-santo-5935.html 🎧 Per la #canonizzazione dei #pastorelli di #Fatima, Francesco e Giacinta (13 maggio 2017), proponiamo uno sceneggiato radiofonico a puntate, ogni mattina dal 6 al 12 maggio per ricordarli 👍 👂http://www.paoline.it/blog/spiritualita/1663-i-100-anni-di-fatima-una-storia-da-ascoltare.html#ascoltafatima Tonino Lasconi, Il grande rompi 2, Paoline  2015 Alessandro  Meluzzi, La vergogna. Un'emozione antica, Paoline 201
Follow La Bella Notizia on WordPress.com

Archivio

Statistiche

  • 269,793 hits

Blog che seguo


rigantur mentes

La rosa è senza perché: fiorisce perché fiorisce, a se stessa non bada, non chiede d’esser veduta. (A. Silesio)

La Bella Notizia

"io so in chi ho messo la mia speranza"

Vogue Pills Fashion

By Nayla C - fashion - beauty - lifestyle

"Semplicemente insieme" lucetta ed elena

L'amicizia raddoppia le gioie e divide le angosce a metà

La Bottega del Vasaio

a cura di don Cristiano Mauri

Uscite, popolo mio, da Babilonia

Un blog per osservare l'Apocalisse del presente e il presente dell'Apocalisse

VIAGGIO VERSO CIELI LIMPIDI

La vita è bella comunque e a prescindere!

il BLOG di ScegliGesù.com

è il momento di prendere una posizione!

Un mondo a parte

il mondo smette di sorridere...quando tu non sorridi più...

Racconti di Laura

Carezze per l'anima

Seme di salute

per la buona salute e la buona novella

GLOBULI ROSSI COMPANY

Compagnia dei Globuli Rossi: SCHIENE A DISPOSIZIONE DI DIO: - "Portate i pesi gli uni degli altri" (Fil 2,4) - “Va' e anche tu fa' lo stesso”. (Lc 10,37)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: