È ancora Natale!

di d. Franco Montenegro, Arcivescovo di Agrigento Torna il Natale! Si ripete il rito degli auguri. Può sembrare semplice oltre che gradevole scambiare gli auguri natalizi. Ma non è così. Il significato del Natale è talmente straordinario e coinvolgente che non è facile ridurlo in formule di rito. Scriveva don Tonino Bello: «Andiamo fino a … Continua a leggere È ancora Natale!

Tu non sei venuto a colonizzare…, di Tonino Bello

«Tu non sei venuto a civilizzare i poveri, ma a evangelizzarli. Non sei sceso a colonizzarci, ma a stringere alleanze paritetiche con noi. Non hai considerato l’umanità come zona depressa da occupare, sia pure a fin di bene, con l’alterigia dei conquistatori, ma come partner con cui stabilire e osservare intese bilaterali. Ti chiediamo perdono, … Continua a leggere Tu non sei venuto a colonizzare…, di Tonino Bello

Saper osare la Pace. Il volto dei poveri

I volti della pace Nell’inferno delle baraccopoli sorte alle periferie delle grandi città, dove milioni di poveri vivono esposti ad ogni genere di violenza, gruppi di volontari portano con coraggio un messaggio di speranza e di dignità   Il volto dei poveri Costruire la pace suppone coltivare la giustizia e alimentare la speranza, promuovendo itinerari … Continua a leggere Saper osare la Pace. Il volto dei poveri

Siate furbi davanti a Dio (Lc 14,1.7-14)

22a Domenica - Tempo Ordinario - Anno C Gesù invita ad adoperare l’intelligenza che Dio ci ha dato per esortare a utilizzarne le potenzialità ai fini di  una comprensione che superi la realtà umana per interpretare le esigenze del regno dei cieli. Gesù è a pranzo in casa di un fariseo. Invitato non per amicizia, … Continua a leggere Siate furbi davanti a Dio (Lc 14,1.7-14)

ORGANIZZARE LA SPERANZA, di Tonino Bello

Sogni e segni. La chiesa dentro la storia Don Tonino chiede al Signore che la Chiesa non si ponga in atteggiamento di estraneità nei confronti della storia; che spinta dalla passione per Cristo e per l’umanità, «vada alla ricerca degli ultimi», per comunicare loro la prossimità di Dio, con iniziative, scelte anche impopolari, servizi che … Continua a leggere ORGANIZZARE LA SPERANZA, di Tonino Bello

I Rom non sono stranieri ma concittadini

«Non stranieri ma concittadini e familiari di Dio» È la coraggiosa Lettera pastorale che l’Arcivescovo di Torino monsignor Cesare Nosiglia ha dedicato ai popoli nomadi (rom e sinti). Arriva dopo due anni di impegno da parte dell’arcivescovo con visite nei campi, incontri con operatori e l’avvio in Diocesi di un gruppo di lavoro. «Conosco tanti … Continua a leggere I Rom non sono stranieri ma concittadini