Archive for the 'Eventi' Category

25
Nov
14

Miglioriamo la QUALITA’ della vita… – Banco Editoriale Paoline

Un libro per volta

Se iniziative come il Banco alimentare mirano a fornire generi di prima necessità, il Banco editoriale delle Paoline intende offrire nutrimento per la mente e gesti di solidarietà per chi soffre nel corpo e nel cuore, soprattutto i più piccoli

Forme diverse di disagio

Nell’ambito delle iniziative di solidarietà, sono numerose le attività di raccolta e distribuzione di generi alimentari, o comunque di prima necessità, che mirano a far fronte a bisogni immediati, verso tante persone in difficoltà economica o grave povertà. Nella società, tuttavia, esistono molte forme di vulnerabilità, di sofferenza, spesso nascosta, soprattutto quando la malattia bussa alla porta di casa e colpisce i più piccoli.

Il “Banco editoriale”

Per questo è necessario estendere la “fantasia della carità” ad altre forme di sostegno, che offrano nutrimento per l’anima e gesti di aiuto in condizioni di fragilità. E’ in questa ottica che le Paoline organizzano in tutte le proprie Librerie sul territorio nazionale (esclusa libreria virtuale) l’iniziativa  “BANCO EDITORIALE”.

Nel concreto, chi entra in una Libreria Paoline, dal 27 novembre al 6 dicembre 2014, può acquistare libri da consegnare, tramite volontari incaricati, alla FIAGOP (Federazione Italiana Associazioni Genitori Oncoematologia Pediatrica).

La casa editrice Paoline, inoltre, s’impegna a donare direttamente alla FIAGOP, in più, un numero di libri pari a quelli già raccolti attraverso l’acquisto dei singoli utenti.

Chi è la FIAGOP?

È una Federazione di trenta Associazioni Onlus, presenti in quasi tutte le regioni italiane, fondate e gestite da genitori di bambini colpiti da tumori o leucemia. La loro missione è quella di sostenere i piccoli pazienti e la loro famiglia, offrendo i servizi necessari per affrontare nel miglior modo possibile la malattia e tutelare i loro diritti. La natura stessa di queste organizzazioni è garanzia di un forte impegno nei confronti della causa per cui operano; la loro attività è svolta in gran parte presso gli ospedali di riferimento.


Come Federazione, la FIAGOP si pone l’obiettivo di creare sinergie tra le varie associazioni e assicurare una rappresentanza istituzionale sia a livello nazionale che internazionale presso Enti pubblici e privati allo scopo di risolvere le carenze nell’ambito dell’oncoematologia pediatrica italiana.

 

… un LIBRO per volta

Il dono di un libro può essere particolarmente significativo per questi bambini e per le loro famiglie: è un segno di riconoscimento della loro dignità, un nutrimento per la loro intelligenza…

»»» vai al testo completo

04
Feb
14

SAN VALENTINO: Il Sì dell’amore La forza di un’emozione

L’amore è l’emozione più intensa e impegnativa, perché è travolgente, comporta rischi, ma chi sa affrontare la sfida del quotidiano, accettando che non tutto sia perfetto, entra nella gioia del “Sì” per sempre, dove due individui diventano un unico “noi”

z_amore_san_valentino_paoline_2014

L’amore non fa distinzioni…, l’amore “tocca” tutti!

Classe sociale, grado di istruzione, razza, credo, età… 

Penetra nel profondo più di qualunque altro sentimento, arricchendo i nostri sensi e riempiendo di luce i nostri giorni. Anima e razionalità ne vengono travolti in un vortice di emozioni, lasciandoci potenti e vulnerabili allo stesso tempo.

Non è sempre facile maneggiarlo… Fiumi di inchiostro sono stati spesi su questo sentimento.Bacio - Brancusi

Dall’ “io” al “noi” 

Tra le emozioni l’amore è la più impegnativa e intensa, carica di aspettative proprio per ciò che rappresenta: il concretizzarsi di un sogno, un passaggio dall’”io” al “noi”, l’impegno di una nuova vita in cui due esseri unici si incontrano e cercano di tracciare insieme un progetto futuro, possibilmente senza perdere di vista se stessi…
Decisamente difficile. Agli occhi di un marziano potrebbe sembrare assurdo, l’inspiegabile desiderio di due esseri umani di vivere insieme una vita tra sacrifici personali e forzature. Ma lo "stare insieme", il “fidanzamento" per dirlo con termine ormai tramontato nel linguaggio delle nuove generazioni, è un periodo unico della vita. E’ in realtà il naturale percorso dell’uomo, dettato dalle leggi di Dio e della natura: costruire una famiglia nell’amore, la gioia del “SI” per sempre.

Cos’è l’amore?

L’amore spesso arriva dopo lunghe e tormentate attese, e quando finalmente si rivela, lasciandoci sospesi nel timore di danneggiarlo facendo la cosa sbagliata, lo riponiamo in ventina come un oggetto delicato e fragile per evitare di veder sfumare aspettative e promesse. Ma meglio vivere e rischiare, che portare avanti qualcosa di "non vissuto".
E, lungo il cammino, si può sempre aggiustare il "tiro", facendosi aiutare da figure adeguate.
L’amore vuole essere vissuto…, e forse, come in tutte le cose della vita, è solo assumendosi il rischio di "vivere il quotidiano" e accettando che non tutto sia perfetto, che si creano delle buone fondamenta…

San Valentino

Una festa per l’amore…

Essere innamorati e corrisposti rende l’amore "perfetto". E quale modo migliore per vivere questa passione se non festeggiando e manifestando l’amore stesso per l’altro?

Il giorno di San Valentino risponde a questa "umana" esigenza.

Il 14 febbraio infatti gli innamorati possono uscire allo scoperto, amarsi, festeggiarsi.

La festa ha le sue origini in una rito pagano per la  fertilità. Viene man mano sostituita nel tempo con una festività religiosa voluta nel 496 da Papa Gelasio I, dal nome dal martire cristiano San Valentino da Terni.

»»» vai al testo completo

31
Gen
14

Prestiamo i piedi al Vangelo

Preghiera per l’Evangelizzazione con Tecla Merlo

Ecco un momento di preghiera sul tema dell’evangelizzazione, ispirato alla figura e al messaggio della venerabile sr Tecla Merlo, co-fondatrice delle Figlie di San Paolo, in occasione dei 50 anni dalla sua morte (1964- 5 febbraio – 2014)

ip_prestiamo_piedi_vangelo_tecla_paoline_2014

Introduzione

Donne nuove sui passi di Tecla MerloLa storia dell’evangelizzazione è ricca di figure di uomini e di donne che si sono spesi per far giungere a tutti la bella notizia dell’amore di Dio per l’umanità. Questo momento di preghiera richiama la testimonianza di una grande donna del nostro tempo, sr Tecla Merlo, nata a Castagnito d’Alba (CN), il 20 febbraio 1894 e tornata al padre a Roma il 5 febbraio 1964.

Principale collaboratrice di don Giacomo Alberione, Fondatore della Famiglia Paolina, prima Superiora generale delle Figlie di San Paolo, sr Tecla è stata un’apostola del Vangelo a tutto campo, animata da un ardente slancio di carità verso tutti i popoli e le nazioni.

Ti presentiamo il grido del nostro popolo

Donne nuove sui passi di Tecla MerloCanto per l’esposizione

Guida: Ci raccogliamo in adorazione alla presenza eucaristica di Cristo. Davanti a Lui portiamo la nostra vita, le necessità del mondo di oggi, il desiderio che la buona notizia del Vangelo raggiunga tutti. Lo invochiamo con gli stessi atteggiamenti di fede e di abbandono che hanno animato la venerabile suor Tecla Merlo, co-fondatrice delle suore Figlie di San Paolo, che ha speso tutta la sua esistenza per annunciare la Parola di Dio agli uomini e alle donne del nostro tempo.

Lei così pregava:

"Tu, o mio Dio, pensi sempre a me,
sei dentro, fuori di me.
Sono scritta nelle tue mani.
Mi abbandono in Te
completamente, sempre.
Mio Dio, che io mi nasconda in Te,
mi perda in Te,
come la goccia nell’oceano”.

Pausa di silenzio

Guida: Nell’oceano dell’amore di Cristo immergiamo anche le situazioni del mondo che oggi ci interpellano maggiormente.

Ogni partecipante legge una breve notizia di cronaca ripresa da ritagli di giornali e riviste e presenta la situazione su cui invoca l’intervento del Signore, poi depone il proprio ritaglio su un vassoio collocato ai piedi dell’ostensorio

Gesù Maestro e Signore, noi ti adoriamo.
Contempliamo il tuo immenso amore
che ti fa presente nell’Eucaristia.
Ti presentiamo tutti i poveri di senso della vita.
Tutti gli affamati di verità.
Tutti i bisognosi di speranza.
Quanti ti cercano senza saperlo.
Quanti ti respingono perché non ti conoscono.
Tutti, perché tutti ti cercano.
Rendici trasparenza di Te,
testimoni credibili perché coerenti.
Dacci un cuore capace di accogliere ciascuno,
un cuore da apostoli
instancabile nell’annunciare
la Bella Notizia del Tuo amore.

Canto

Ti invochiamo: rendici strumento del tuo amore

Donne nuove sui passi di Tecla MerloGuida: Come San Paolo e come Tecla Merlo, anche noi abbiamo trovato in Cristo la risposta di Dio alle nostre domande, il Maestro che ci rivela il volto misericordioso del Padre, il Figlio amato che è la Via, la Verità e la Vita per il mondo. Come loro desideriamo diventare testimoni e annunciatori, perché la speranza del Vangelo possa raggiungere tutti.

Dalla Prima Lettera di san Paolo Apostolo ai Corinti (1 Cor 9, 19-23)

Infatti, pur essendo libero da tutti, mi sono fatto servo di tutti per guadagnarne il maggior numero: mi sono fatto Giudeo con i Giudei, per guadagnare i Giudei; con coloro che sono sotto la legge sono diventato come uno che è sotto la legge, pur non essendo sotto la legge, allo scopo di guadagnare coloro che sono sotto la legge. Con coloro che non hanno legge sono diventato come uno che è senza legge, pur non essendo senza la legge di Dio, anzi essendo nella legge di Cristo, per guadagnare coloro che sono senza legge. Mi sono fatto debole con i deboli, per guadagnare i deboli; mi sono fatto tutto a tutti, per salvare ad ogni costo qualcuno. Tutto io faccio per il Vangelo, per diventarne partecipe con loro.

Dagli scritti si sr Tecla Merlo

“Occorrono apostoli, ma veri apostoli che abbiano il cuore pieno di amore di Dio”.

“L’idea forza che ci deve animare sono le anime. Dobbiamo sentirne l’assillo, dobbiamo essere preoccupate del modo di avvicinarle, di portare loro la parola di verità e di salvezza….”.

“Scrivo mentre si vola. Non sto a dirvi che vi porto tutte nel cuore: volate con me (…). Come ci si sente piccoli e desiderosi di fare del bene a queste anime! Facciamoci coraggio e non badiamo ai nostri piccoli guai, mentre le anime si perdono”.

»»» vai al testo completo

25
Nov
13

Affidabili per vocazione, innovative per tradizione

I 60 anni di Paoline Audiovisivi

Nella memoria di Santa Cecilia, patrona dei musicisti, le Paoline festeggiano i primi 60 anni di vita dell’Editoriale Audiovisivi. Un’occasione preziosa per fare memoria della storia vissuta e, nel contempo, individuare lo “spartito” delle prospettive future

Affidabili per vocazione…

É il lontano 1953 quando le prime Paoline, sotto l’impulso di don Giacomo Alberione, si lanciano nell’avventura dell’attività discografica, che tanto sviluppo avrebbe avuto nei 60 anni della loro storia. Come già avvenuto per le altre iniziative editoriali e diffusive già avviate a quell’epoca, gli inizi sono umili e carichi di difficoltà, ma sostenuti da una grande fede e dalla convinzione che il linguaggio dei suoni e della musica possiedono grandi potenzialità a servizio dell’evangelizzazione.

I primi dischi vengono prodotti come supporto ai filmini catechistici, che allora non avevano il sonoro, ragion per cui il primo catalogo è datato 1954 con il nome “Filmine Sampaolo”.

Vengono subito prodotti molti titoli: il Rito della Messa, La sacra Bibbia, il Santo Battesimo, il Credo, le Opere di misericordia, i Comandamenti e altri sulle vita dei Santi, sulla liturgia e serie ricreative, che conoscono un notevole successo sia nelle parrocchie come nelle famiglie e nelle scuole. In seguito la produzione discografica si stacca da quella filmica e assume una configurazione propria, nel “Centro Dischi”.

Nel 1959, a cura del Centro Ut Unum Sint, si realizzano dischi con brani scelti del Vangelo e delle Lettere di San Paolo.

* Leggi la testimonianza di sr Filippina Busso “pioniera” della produzione dei dischi Paoline

La produzione discografica negli anni del Concilio

Nel 1964 le Paoline danno avvio a una serie di dodici dischi catechistici, prodotti in collaborazione con la RAI, che presta la regia, le voci e gli attori.

A questa serie fanno seguito altri due dischi di carattere complementare: Le cose più belle e Il giorno dei bimbi. In queste pubblicazioni si tiene presente il programma stabilito dalla Congregazione del Concilio per le classi elementari.

Questi dischi costituiscono una novità assoluta in quanto espongono gli aspetti richiesti dalla catechesi moderna: Sacra Scrittura, Credo, Liturgia, Magistero della Chiesa. La forma è narrativa-dialogica e prende spunto da un fatto concreto. L’esposizione è ravvivata da canti e musiche creati appositamente.

Dal 1967 nascono diverse raccolte di 45 giri: Serie Ricreativa, Serie Agiografica, Serie Catechistica e Serie Formazione che entrano nel Catalogo AEP del 1965 (audio edizioni paoline) unite alla produzione San Paolo.

Fino al 1990 il deposito delle opere alla Siae sarà fatto insieme ai Paolini, il copyright usato: Edizioni Paoline, il marchio: EP, la produzione: Centro Dischi, Roma. A differenziare la produzione delle Figlie sarà una sigla F posta davanti al codice catalogo.

* Leggi l’articolo comparso sulla rivista “Il Raggio”, bollettino interno sulle attività fsp dell’epoca

Innovative per tradizione

Nel periodo post-conciliare si sviluppa un’attenzione nuova verso i ritmi e il linguaggio dei giovani.

Poiché negli ambienti ecclesiastici prevale ancora una linea melodica tradizionale, si sente la necessità di applicare ritmi moderni a testi classici, validi in ogni tempo.

Nasce così l’idea di staccarsi da una visione tradizionale e aprirsi ad una più progressista, più conforme all’esperienza esistenziale dei giovani. Così nella liturgia si sperimenta uno stile di canto moderno adatto ai gruppi giovanili.

Iniziano nuove collane con proposte di canzoni religiose per bambini, canzoni dibattito per giovani, canti liturgici, dischi didattici per scuole elementari, bozzetti per feste religiose, scolastiche, familiari, ecc…

Attorno al Centro Dischi delle Paoline si forma un gruppo di ragazzi e di giovani che prestano la loro collaborazione, portando con vivacità e autenticità le loro scelte e le loro preferenze…

»»» Vai al testo completo

audiovisivi_60_anniversario_antonio_parisi_paoline

»»» visita la Galleria video
NOTE D’AUTORE

23
Set
13

Tre grandi “giornate” con Papa Francesco

Per accompagnare l’Anno della Fede verso la sua conclusione

Tre grandi “Giornate” con Papa Francesco accompagnano l’Anno della Fede verso la sua conclusione, prevista il 24 novembre 2013: la Giornata dei Catechisti, la Giornata Mariana e la Giornata della Famiglia. Le Paoline partecipano a questi eventi con delle proposte significative.

 

 

Le Tre grandi giornate

Il catechista, testimone della fede
Giornata dei Catechisti

La Giornata dei Catechisti è caratterizzata da due importanti momenti: Il Congresso Internazionale di Catechesi, dal titolo Il catechista, testimone della fede, che si  svolge nell’Aula Paolo VI dal 26 al 28 settembre, e il Pellegrinaggio dei Catechisti alla tomba dell’apostolo Pietro, previsto il 28 settembre e che si conclude il giorno seguente in piazza San Pietro con la Santa Messa, celebrata dal Pontefice….

 

“Beata perché hai creduto!”
Giornata Mariana

La Giornata Mariana è prevista, invece, il 12 ottobre, giorno in cui si celebra l’anniversario dell’ultima apparizione della Madonna a Fatima e ha per tema “Beata perché hai creduto!”.

L’evento vede la presenza delle tante associazioni di spiritualità mariana e, per l’occasione, viene portata a Roma la statua originale della Madonna di Fatima….

Famiglia, vivi la gioia della fede!
Giornata della Famiglia

Infine la Giornata della Famiglia, dal titolo Famiglia, vivi la gioia della fede!, che si sviluppa nei giorni 26 e 27 ottobre.

Il 26, famiglie di tutto il mondo si ritrovano a piazza del Popolo per poi raggiungere piazza San Pietro. Qui, come per i due primi grandi eventi, il giorno seguente viene celebrata dal Santo Padre la messa.

Il pellegrinaggio è un’opportunità di condivisione gioiosa per le famiglie che, accompagnate anche dai figli e dai nonni, possono testimoniare la loro fede sulla Tomba di San Pietro, primo confessore di Cristo….

 

La partecipazione delle Paoline

Segui le proposte per ogni eventoA questi grandi appuntamenti le Paoline partecipano, facendo innanzitutto parlare, come sempre, le proprie pubblicazioni, che possono diventare compagne di viaggio per i pellegrini – catechisti, famiglie, appartenenti a gruppi mariani.
Tra le tante, dedicate ai grandi temi della famiglia, della spiritualità mariana e della catechesi, tre – una per tema – sembrano particolarmente adatte ad accompagnare i pellegrini che fisicamente, o anche con il cuore e la fede, saranno nella Città Eterna nei prossimi mesi.
Per l’occasione per ogni pubblicazione acquistata attraverso la libreria online, viene dato in omaggio un altro testo. Segui la proposta!

»»» vai al testo completo

08
Set
13

I nemici da combattere per la PACE (Papa Francesco)

Angelus dell’8 settembre 2013

L’impegno continua: andiamo avanti con la preghiera e con opere di pace!
Vi invito a continuare a pregare perché cessi subito la violenza e la devastazione in Siria e si lavori con rinnovato impegno per una giusta soluzione al conflitto fratricida.

angelus Papa francesco… Il cristiano si distacca da tutto e ritrova tutto nella logica del Vangelo, la logica dell’amore e del servizio.

Per spiegare questa esigenza, Gesù usa due parabole: quella della torre da costruire e quella del re che va alla guerra. Questa seconda parabola dice così: «Quale re, partendo in guerra contro un altro re, non siede prima a esaminare se può affrontare con diecimila uomini chi gli viene incontro con ventimila? Se no, mentre l’altro è ancora lontano, gli manda dei messaggeri per chiedere la pace» (Lc 14,31-32). Qui Gesù non vuole affrontare il tema della guerra, è solo una parabola. Però, in questo momento in cui stiamo fortemente pregando per la pace, questa Parola del Signore ci tocca sul vivo, e in sostanza ci dice:
c’è una guerra più profonda che dobbiamo combattere, tutti!
E’ la decisione forte e coraggiosa di rinunciare al male e alle sue seduzioni
e di scegliere il bene, pronti a pagare di persona:

ecco il seguire Cristo, ecco il prendere la propria croce!
Questa guerra profonda contro il male! A che serve fare guerre, tante guerre, se tu non sei capace di fare questa guerra profonda contro il male? Non serve a niente! Non va… Questo comporta, tra l’altro, questa guerra contro il male comporta

dire no all’odio fratricida e alle menzogne di cui si serve;
dire no alla violenza in tutte le sue forme;
dire no alla proliferazione delle armi e al loro commercio illegale.

Ce n’è tanto! Ce n’è tanto! E sempre rimane il dubbio: questa guerra di là, quest’altra di là – perché dappertutto ci sono guerre – è davvero una guerra per problemi o è una guerra commerciale per vendere queste armi nel commercio illegale?
Questi sono i nemici da combattere, uniti e con coerenza, non seguendo altri interessi se non quelli della pace e del bene comune

Dopo l’Angelus

pilgrims_romeVorrei ringraziare tutti coloro che, in diversi modi, hanno aderito alla veglia di preghiera e digiuno di ieri sera. Ringrazio tante persone che hanno unito l’offerta delle loro sofferenze.
Ringrazio le autorità civili, come pure i membri di altre comunità cristiane o di altre religioni, e uomini e donne di buona volontà che hanno vissuto, in questa circostanza, momenti di preghiera, di digiuno, di riflessione.

 

Ma l’impegno continua: andiamo avanti con la preghiera e con opere di pace!
Vi invito a continuare a pregare perché cessi subito la violenza e la devastazione in Siria e si lavori con rinnovato impegno per una giusta soluzione al conflitto fratricida.
Preghiamo anche per gli altri Paesi del Medio Oriente, particolarmente per il Libano, perché trovi la desiderata stabilità e continui ad essere modello di convivenza; per l’Iraq, perché la violenza settaria lasci il passo alla riconciliazione; e per il processo di pace tra Israeliani e Palestinesi, perché progredisca con decisione e coraggio. E preghiamo per l’Egitto, affinché tutti gli Egiziani, musulmani e cristiani, si impegnino a costruire insieme la società per il bene dell’intera popolazione. La ricerca della pace è lunga, e richiede pazienza e perseveranza! Andiamo avanti con la preghiera!

27
Giu
13

Tutti a Rio a costo zero! gMG 2013

Dedicato a chi vivrà la GMG dal web

Come vivere la GMG 2013 se non si può andare in Brasile? Facile! Seguendo sul web l’itinerario Tutti a Rio a costo zero! è possibile accogliere l’invito rivolto dal Papa a tutti i giovani, vivendolo in prima persona  e sperimentando una nuova modalità di evangelizzazione.

Tutti a Rio a costo zero!

è un pacchetto speciale: dà la possibilità a tutti di arrivare a Rio, di prepararsi a quell’evento di grazia, di viverne la missionarietà che propone.

Vangelo, testimonianze, preghiera, riflessioni, catechesi, dirette streaming dal Brasile, tutto questo in un unico grande progetto che vede coinvolti un gruppo di giovani italiani e brasiliani, laici impegnati nell’evangelizzazione attraverso le nuove tecnologie, alcune suore Figlie di San Paolo dall’Italia e una suora Apostolina dal Brasile: tutti accomunati dalla stessa fede, dalla passione per la comunicazione e da un’irrefrenabile voglia di far correre il Vangelo nel web.

Tre tappe

per preparare il cuore e iniziare a coinvolgere i nostri amici:

Mandati perché amati

in cammino con Maria Maddalena

Chiamati ad annunciare

in cammino con Paolo

Sostenuti dallo Spirito

in cammino con Giovanni, Pietro e Tommaso

Il nostro è un continuo andare, come il tema stesso della Giornata Mondiale ci invita a fare (“Andate e fate discepoli tutti i popoli” Mt 28,19): siamo chiamati a muoverci da queste pagine ai social network, per arrivare alla nostra vita quotidiana e ravvivare la gioia di un incontro unico con Gesù Cristo.

Tutti a Rio!

i link, gli appuntamenti, gli eventi, i consigli per vivere con noi, dal web, Rio 2013

Vi aspettiamo on line!!!
>>>
per saperne di più

>>>  suor Mariangela Tassielli




La bella notizia

Festa dell’accoglienza: il granello di senape

Inizio anno catechistico-pastorale

Calendario

giugno: 2017
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Banco editoriale Paoline

Miglioriamo la QUALITA' della vita...

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al blog "La Bella Notizia" e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 3.445 follower

Immagine & Parola AVVENTO anno B

AVVENTO anno B

da Instagram

📖 🔥 🔥 Una #catechesi completa sullo #SpiritoSanto, con applicazioni pastorali attuali e aderenti alle esperienze dei #giovani, ma non soltanto. Sono spiegati i #simboli che lo raffigurano, i riferimenti all’Antico e al Nuovo Testamento, la sua azione nella #Chiesa... #Pentecoste #paoline #paolinestore - http://www.paolinestore.it/shop/lo-spirito-santo-5935.html 🎧 Per la #canonizzazione dei #pastorelli di #Fatima, Francesco e Giacinta (13 maggio 2017), proponiamo uno sceneggiato radiofonico a puntate, ogni mattina dal 6 al 12 maggio per ricordarli 👍 👂http://www.paoline.it/blog/spiritualita/1663-i-100-anni-di-fatima-una-storia-da-ascoltare.html#ascoltafatima Tonino Lasconi, Il grande rompi 2, Paoline  2015 Alessandro  Meluzzi, La vergogna. Un'emozione antica, Paoline 201
Follow La Bella Notizia on WordPress.com

Archivio

Statistiche

  • 269,993 hits

Blog che seguo


rigantur mentes

La rosa è senza perché: fiorisce perché fiorisce, a se stessa non bada, non chiede d’esser veduta. (A. Silesio)

La Bella Notizia

"io so in chi ho messo la mia speranza"

Vogue Pills Fashion

By Nayla C - fashion - beauty - lifestyle

"Semplicemente insieme" lucetta ed elena

L'amicizia raddoppia le gioie e divide le angosce a metà

La Bottega del Vasaio

a cura di don Cristiano Mauri

Uscite, popolo mio, da Babilonia

Un blog per osservare l'Apocalisse del presente e il presente dell'Apocalisse

VIAGGIO VERSO CIELI LIMPIDI

La vita è bella comunque e a prescindere!

il BLOG di ScegliGesù.com

è il momento di prendere una posizione!

Un mondo a parte

il mondo smette di sorridere...quando tu non sorridi più...

Racconti di Laura

Carezze per l'anima

Seme di salute

per la buona salute e la buona novella

GLOBULI ROSSI COMPANY

Compagnia dei Globuli Rossi: SCHIENE A DISPOSIZIONE DI DIO: - "Portate i pesi gli uni degli altri" (Fil 2,4) - “Va' e anche tu fa' lo stesso”. (Lc 10,37)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: